Lunedi, 22 Ottobre, 2018

Eros Ramazzotti: "Ecco che cosa penso di Salvini"

Ramazzotti annuncia su Fb disco e tour 'Vita ce n'è' in Eros Ramazzotti, arriva il nuovo album e la tournée
Calogero Calderone | 12 Settembre, 2018, 13:54

Essere "nato ai bordi di periferia" ha lasciato certamente il segno almeno quanto quel "pezzo di pane" che suo padre comunista si aspettava che in un mondo equo venisse dato a tutti.

Cinquantacinque anni il prossimo 28 ottobre, Eros Ramazzotti più che della sua militanza politica ama parlare comunque e soprattutto di musica e del fatto che, al contrario di tanti colleghi che ad un certo punto hanno deciso di fermarsi, ha scelto la strada più impegnativa, quella di continuare a mettersi in gioco. Ci vuole tempo per cambiare e migliorare l'Italia: "parliamo di decenni, non di un anno o due", confessa il cantante di Cinecittà, che continua con una considerazione sul vicepremier Matteo Salvini, che, da figlio di comunista - come ricorda lui - forse non ci si aspetterebbe. Alla vigilia del lancio del suo quindicesimo album "Vita ce n'è", in vendita dal prossimo 23 novembre, il cantautore romano ripercorre la sua carriera e si interroga sull'opportunità di continuare a fare musica.

"Era utopia e lo scoprì sulla sua pelle". E un pregio, questo il leader della Lega e ministro dell'Interno lo vanta di sicuro: "Smaschera l'ipocrisia generale". "L'hanno fatto anche con me e posso dire che anche io come Ronaldo muovo una piccola economia che fa bene a qualcuno". Ad annunciarlo, insieme a un tour mondiale che debutterà il 17 febbraio a Monaco, è lo stesso Ramazzotti in diretta Facebook (con DzPremieredz, funzione appena lanciata in Italia). Un lavoro lungo e intenso che arriva dopo un periodo di crisi durante il quale il cantante romano stava pensando di lasciare il palcoscenico: "Per realizzarlo ho speso un anno e mezzo della mia vita in studio. E io quando gli altri lavorano e guadagnano sono contento".

"Ho passato qualche anno in cui non sapevo se continuare o fermarmi per sempre. È un disco che considero un nuovo inizio".

Altre Notizie