Mercoledì, 19 Settembre, 2018

Eros Ramazzotti: 'Ho votato M5S e lo rifarei. Salvini smaschera l'ipocrisia generale'

Ramazzotti annuncia su Fb disco e tour 'Vita ce n'è' in Eros Ramazzotti, arriva il nuovo album e la tournée
Calogero Calderone | 13 Settembre, 2018, 15:09

Dei suoi 55 anni (che compierà il prossimo 28 ottobre), il cantante romano ne ha dedicati 35 alla musica.

Con il settimanale, che gli dedica la copertina del numero in edicola mercoledì 12 settembre, Ramazzotti ricorda il padre comunista che "immaginava un mondo equo in cui a tutti toccasse in sorte un pezzo di pane". Alla vigilia del lancio del suo quindicesimo album "Vita ce n'è", in vendita dal prossimo 23 novembre, il cantautore romano ripercorre la sua carriera e si interroga sull'opportunità di continuare a fare musica.

Il cantante ha anche affermato di aver "passato qualche anno in cui non sapevo se continuare o fermarmi per sempre".

"Era utopia e lo scoprì sulla sua pelle". Ci vuole tempo per cambiare e migliorare l'Italia: parliamo di decenni, non di un anno o due", e spiega anche quello che pensa di Matteo Salvini: "Credo che Salvini sia duro, pesante e a volte sgradevole, ma non abbia tutti i torti in assoluto e possa sventolare almeno un pregio: smaschera l'ipocrisia generale. "È un disco che considero un nuovo inizio". "Ci sono tanti artisti che vivono di memoria, non volevo iscrivermi al club", ha rivelato il 'ragazzo di periferia'. La tessera del Pci la presi anche io, ma solo per sei mesi.

Poi, il 17 febbraio 2019 avrà inizio il tour mondiale, che partirà da Monaco di Baviera, ma il successo non gli ha fatto dimenticare le sue origini, e quel carattere introverso che aveva da adolescente: "Ero chiuso, più che timido".

Eros, che è anche tornato a parlare della sua infanzia, ormai nota al grande pubblico anche grazie ad alcuni testi delle sue canzoni, ha detto: "Sulla mia storia gli americani avrebbero già fatto un film. Cazzeggiavano tutti. Io stavo in disparte e pensavo che la mia vita dovesse essere comunque un'altra roba", racconta. Il nuovo album di Eros Ramazzotti uscirà in tutto il mondo in lingua italiana e in lingua spagnola per il mercato latino.

Sui musicisti emergenti ha detto: "Oggi se i giovani resistono due generazioni sono dei mostri e sarebbe difficile emergere anche per me".

Altre Notizie