Lunedi, 17 Dicembre, 2018

Olimpiadi 2026, Giogetti: "La candidatura dell'Italia è morta, mancata condivisione tra città"

Fine del sogno Olimpiadi 2026 Fine del sogno Olimpiadi 2026
Evandro Fare | 18 Settembre, 2018, 20:14

Lo ha detto il Sottosegretario Giorgetti in commissione Istruzione al Senato a proposito della candidatura di Cortina, Milano e Torino alle Olimpiadi 2026.

Ad annunciare la fine della candidatura italiana a tre è stato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Giancarlo Giorgetti: "La proposta non ha il sostegno del governo ed è quindi morta qui", ha sentenziato con rammarico.

IL 'PIANO B' DEL LOMBARDO-VENETO - Alle dichiarazioni di Giorgetti è seguita, a stretto giro, la controproposta delle Olimpiadi del Lombardo-Veneto da parte dei governatori Luca Zaia e Attilio Fontana.

A Torino peraltro la Appendino è in continuo "ostaggio" di cinque consiglieri pentastellati che minacciano di far saltare la maggioranza se la corsa olimpica prosegue; e per di più a Torino non hanno mai ben digerito il "tridente"; memori delle Olimpiadi invernali in solitaria del 2006. "La Lombardia, con Milano e la Valtellina, e il Veneto, con Cortina, sono pronti a unire le forze e fare squadra per garantire all'Italia una candidatura qualificata".

Sala: proposta Zaia-Fontana può funzionare "La proposta di Zaia e Fontana" di mandare avanti la candidatura di Lombardia e Veneto alle Olimpiadi invernali del 2026 "merita un rapido approfondimento".

"L'appoggio del Governo è fondamentale", ha affermato Attilio Fontana a margine della seduta di martedì 18 del consiglio regionale lombardo, ma per il resto "con gli aiuti del Cio vedremo di cavarcela con le nostre risorse". "La posizione del Governo l'ho già riferita al Coni - ha aggiunto Giorgetti - sono rammaricato di questo che ritengo anche un fallimento mio che ci ho lavorato". Restiamo noi, Calgary, Erzurum e Stoccolma e in questo panorama abbiamo tutte le carte in regola.

GHEDINA - "È una opportunità, Veneto e Lombardia assieme, con l'asse Cortina-Milano da cogliere comunque". "Ci vuole una decisione del governo, ci aspettiamo che espliciti alcune tematiche - ha detto la sindaca ieri sera - A oggi non è chiaro quale sia il modello e chi finanzi i Giochi".

SALVINI, PECCATO PERDERE UN'OCCASIONE COSI' - "Peccato perdere un'occasione così" dice Matteo Salvini, parlando della candidatura alle Olimpiadi invernali del 2026.

Da quanto risulta, però, l'onorevole Marco Marin, ha rivolto a Giorgetti una dichiarazione congiunta dei governatori della Lombardia e del Veneto, con la possibilità di continuare in solitaria con la candidatura.

Altre Notizie