Lunedi, 17 Dicembre, 2018

Vertice tra Salvini e Berlusconi ad Arcore: Sardegna verso la Lega

Salvini-Berlusconi, pace fatta sull'Abruzzo Giorgia Meloni: “Salvini batta un colpo sull’economia, Lega non tradisca gli elettori”
Calogero Calderone | 18 Settembre, 2018, 21:51

Ha affrontato anche il nodo delle regionali l'incontro di ieri sera ad Arcore tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi (nella foto), che -secondo tutte le indiscrezioni di stampa- ha segnato il disgelo tra i due leader del centrodestra. "Se questo si verificherà, come speriamo, già dalla prossima settimana sarà importante organizzare una riunione di colazione per parlare insieme Delle prossime elezioni regionali". Salvini ha poi rassicurato Berlusconi: nessun passo indietro sulla flat tax. "Di queste cose se ne parlerà" ricordando che "un incontro del centrodestra ci sarà in settimana, quando ci sarà anche Giorgia Meloni". Salvatore Cicu e Stefano Tunis sono i nomi che circolano per Forza Italia (che però potrebbe invece scegliere un sindaco o un esponente della società civile), mentre per il Psd'Az il favorito è Cristian Solinas. "A noi interessa l'alternativa al governo M5s, lavoriamo per un governo di centrodestra che è l'unico che può risolvere i problemi degli italiani, a cominciare dalla disoccupazione giovanile che non si risolve certo col reddito di cittadinanza".

E se è vero che gli azzurri hanno incassato il sì del leader della Lega a considerare il centrodestra "una condizione necessaria", dall'altra parte chi è vicino al vicepremier ci tiene a ribadire che per la Lega i piani restano distinti: da un lato il governo con i Cinque stelle con cui Salvini ha l'obiettivo di arrivare fino alla fine dalla legislatura e dall'altro la coalizione di centrodestra con la quale andare avanti in vista delle elezioni regionali.

La prima domanda ha un sapore ormai ontologico più che politico.

Altre Notizie