Giovedi, 15 Novembre, 2018

Abolizione test medicina: nuovi dettagli da Bussetti

Medicina, numero chiuso eliminato: la misura nella manovra Medicina, caos sul numero chiuso. Palazzo Chigi: l'abolizione è obiettivo «di...
Moreno Priola | 19 Ottobre, 2018, 19:50

La notizia ufficiale è arrivata stamani: il Test di Medicina è stato abolito secondo quanto si legge nel disegno di legge di previsione del Bilancio 2019.

Test Medicina, numero chiuso abolito? Ecco cosa sapere sul Test di Medicina abolito! Seguirono ricorsi. Nel 1999 è stata introdotta la legge del numero chiuso per l'ammissione alla facoltà di Medicina. State già saltando dalla sedia l'abolizione dell'accesso programmato per il Test d'ingresso? Il Ministro Bussetti è poi ritornato sull'argomento per fare chiarezza sull'abolizione del numero chiuso. "In merito al superamento del numero chiuso per l'accesso alla facoltà di Medicina, la presidenza del Consiglio precisa che si tratta di un obiettivo politico di medio periodo per il quale si avvierà un confronto tecnico con i ministeri competenti e la Conferenza dei Rettori delle università italiane, che potrà prevedere un percorso graduale di aumento dei posti disponibili, fino al superamento del numero chiuso". Per adesso quindi si aumenteranno solo i posti disponibili.

Il numero chiuso dipende da due motivazioni interconnesse: da una parte la necessità di garantire un buon livello di preparazione per i nuovi medici, dall'altra la limitatezza dei mezzi per formarli (mancanza di docenti e la necessità di laboratori, strutture, materiali, posti letto-medici per gli specializzandi). Dal 2019 avremo così un Test di Medicina senza test d'ingresso? O almeno è nei piani del Governo. Al punto 22, nello specifico, vediamo: "Abolizione del numero chiuso nelle Facoltà di Medicina - Si abolisce il numero chiuso nelle Facoltà di Medicina, permettendo così a tutti di poter accedere agli studi". L'annuncio, a sorpresa, è inserito nel comunicato stampa relativo al resoconto finale del Consiglio dei ministri su decreto fiscale e manovra economica.

"Bisognava mantenere il numero programmato e bisognava aumentare il numero di borse di studio per le specializzazioni e per i corsi triennali per la Medicina Generale", aggiunge il rappresentante dell'Anaao.

La Ministra Giulia Grillo, prima di questo importante step, aveva già espresso il suo parere contrario al Test di Medicina sostenendo che la norma non fosse meritocratica e che la modalità di selezione doveva essere rivista prendendo ad esempio il modello francese che prevede una selezione dopo il primo anno. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma!

Altre Notizie