Giovedi, 15 Novembre, 2018

Attacco hacker al Pentagono, violati i dati di 30 mila dipendenti

Evandro Fare | 15 Ottobre, 2018, 02:18

L'hackeraggio, stando alle dichiarazioni, avrebbe colpito 30 mila dipendenti ma la quantità dei dati compromessi sarebbe destinata a crescere con il proseguire delle indagini.

Al Pentagono un cyber attacco ai dati di viaggio avrebbe compromesso le informazioni personali e le carte di credito di dipendenti militari e civili del dipartimento della Difesa americano. A darne notizia, secondo quanto riferito dalla Associated Press e dalla Cnbc, è stata una fonte anonima interna all'organizzazione.

Il blitz sarebbe avvenuto mesi fa, ma è stato scoperto solo di recente. La fonte ha precisato che non sono state messo a rischio informazioni classificate. I responsabili del reparto informatico del Pentagono, dove si trova il dipartimento della Difesa statunitense, hanno dato la notizia ai propri superiori il 4 ottobre scorso. Tuttavia sono ancora un mistero oggi sia lo scopo che l'identità dei responsabili.

Un precedente attacco informatico di portata simile a quello del Pentagono risale al 2015, quando i dati di 21 milioni di dipendenti governativi sono stati sottratti all'agenzia federali per la gestione del personale. L'intrusione, per la quale fu accusato il governo cinese, portò alle dimissioni del direttore dell'agenzia.

Altre Notizie