Venerdì, 14 Dicembre, 2018

Briatore contro Vettel: ?È il primo nemico di se stesso?

Retroscena Mercedes spesi 30 milioni extra-budget per battere la Ferrari Vettel: “Parlerò con Verstappen in privato. Futuro? Non lascerò la Ferrari”
Iona Trifiletti | 11 Ottobre, 2018, 01:24

L'ex manager della Renault Flavio Briatore, quattro volte campione del mondo con Michael Schumacher e Fernando Alonso, intervenuto nel programma in podcast sul web di Nico Rosberg chiamato 'Beyond the Victory', non ha risparmiato le critiche nei confronti di Sebastian Vettel e della Ferrari, anche quest'anno a bocca asciutta.

" Credo che i media debbano mostrare un po' più di rispetto per Sebastian".

"Sta facendo troppi errori, è il più grande nemico di se stesso".

Il colpo decisivo alle speranze iridate è arrivato proprio nell'ultima gara corsa in Giappone quando, dopo essere scattato dall'ottava posizione in griglia, Vettel ha tentato il sorpasso su Verstappen toccandosi con il pilota della Red Bull e finendo in testacoda, vanificando le sue speranze di andare a prendere le Mercedes in testa alla gara.

Al Paul Ricard Sebastian Vettel, partito in terza posizione, si è giocato la gara in partenza dopo un contatto con Valtteri Bottas. I 67 punti di ritardo dal leader del mondiale Lewis Hamilton, ad appena 4 gare dalla fine, rappresentano una sentenza per la speranze iridate del pilota Ferrari che, con il 6° post di Suzuka, vede sfumare il sogno di diventare campione del mondo con la scuderia di Maranello; la matematica ancora non condanna il quattro volte campione del mondo, ma già dal prossimo appuntamento ad Austin, il tedesco potrebbe veder festeggiare il quinto titolo del suo rivale. "L'importante è rimanere in pista".

"L'incidente di Vettel a Monza non ha senso, onestamente".

I media britannici, ovviamente maggiormente orientati verso Lewis Hamilton rispetto ai nostri, hanno effettivamente calcato la mano in maniera pesante dopo il quarto posto di Vettel a Suzuka, un risultato che ha aperto un gap virtualmente incolmabile con la vetta della classifica tenuta dal pilota della Mercedes.

Responsabilità del pilota, senza sollevare la gestione della squadra, criticata da Briatore, che aggiunge: "Anche il team credo abbia fatto molti errori nelle ultime gare sulla strategia ed è difficile da capire quando hai la macchina superiore".

Tu hai visto, nella lotta con Lewis, a un certo punto era più veloce ma hai vinto tu perché hai gestito. Se avessi lottato direttamente contro di lui avresti perso. "Lo stress che sopporta un pilota è enorme, sei nella posizione di dover gestire lo stress e fare il tuo lavoro".

Altre Notizie