Lunedi, 15 Ottobre, 2018

È fuori pericolo Spedicato, il chitarrista dei Negramaro

È fuori pericolo Spedicato, il chitarrista dei Negramaro Lele dei Negramaro è vigile e respira autonomamente: sciolta la prognosi
Calogero Calderone | 11 Ottobre, 2018, 00:50

"I medici della Rianimazione del 'Vito Fazzi', dove è ricoverato dal 17 settembre scorso, dopo un'attenta e ponderata analisi hanno deciso di sciogliere la prognosi", questo recita il bollettino medico ufficiale diramato dall'Azienda Sanitaria Locale di Lecce.

Lele non corre più pericolo di vita, i valori sono buoni e respira autonomamente: "Il paziente, infatti, non è più considerato in pericolo di vita, è vigile, respira autonomamente, risponde bene agli stimoli e presenta valori buoni in tutti i parametri; il quadro clinico neurologico ha mostrato evidenti progressi negli ultimi giorni, per cui è stato possibile staccare i macchinari per la respirazione automatica", prosegue la nota della Asl. I prossimi dieci giorni, specificano i medici, saranno fondamentali per monitorare le sue condizioni e valutare se trasferirlo in un centro specializzato per la riabilitazione. "Queste tre settimane - racconta la band - sono sembrate lunghissime, quasi quanto una vita trascorsa insieme". È il momento di restare uniti accanto a nostro fratello Lele che presto inizierà una intensa fase di riabilitazione. "È il momento di ricominciare insieme", scrive la band. Ora Lele è fuori pericolo, possiamo dirlo, ringraziando la cura e la dedizione dei medici del "Vito Fazzi" di Lecce che lo hanno seguito e lo seguiranno in ognuna delle delicatissime fasi verso la completa guarigione. Siamo sicuri che questa energia stia contribuendo tantissimo a dare a tutti la forza per reagire, soprattutto alla famiglia che gli è stata sempre accanto.

Emanuele Spedicato il 17 settembre scorso era a bordo piscina assieme alla moglie, l'attrice Clio Evans, quando ha avvertito una fortissima cefalea prima di cadere a terra privo di sensi.

Altre Notizie