Lunedi, 15 Ottobre, 2018

La carenza di vitamina D2 si cura anche col cacao

dieta-tumore-cioccolato Il cacao è anche una preziosa fonte di vitamina D, la nuova scoperta
Moreno Priola | 02 Ottobre, 2018, 11:36

Lo hanno scoperto gli scienziati del Max Rubner-Institut e dell'Università Martin Luther Halle-Wittenberg. "La vitamina D3 - prosegue - è prodotta dalla pelle attraverso l'esposizione al sole".

Il cioccolato contiene anche la vitamina D2.

La vitamina D è fondamentale per il corpo umano.

La vitamina D è disponibile in due tipi: vitamina D2 e D3.

Tuttavia la ricerca svolta in Grecia ha dimostrato che i supplementi di vitamina D sono collegati a tassi più bassi di obesità, a livelli di colesterolo migliori e complessivamente ad una riduzione della massa corporea. Una ricerca ha infatti dimostrato che il cacao è una fonte 'gustosa' (e finora non nota) di vitamina D, un elemento essenziale contro le ossa fragili, lo sviluppo do malattie respiratorie ma, come spiega Airc, soprattutto aiuta a ridurre il rischio di tumori.

Inoltre vari studi scientifici hanno permesso di scoprire che la vitamina D è coinvolta anche nella crescita cellulare, nelle funzioni neuromuscolari e nel rafforzamento delle difese immunitarie. Le fave di cacao vengono infatti essiccate dopo la fermentazione, poste su stuoie ed esposti al sole per una o due settimane. I precursori della Vitamina D derivanti probabillmente da funghi innocui per la salute umana, grazie ala luce solare vengono trasformati in Vitamina D2. Un nuovo studio ha scoperto che i cibi ricchi di cacao, come il burro di cacao, le fave di cacao, la polvere di cacao, i cioccolatini scuri, possono migliorare l'assunzione di vitamina D. Tuttavia, i ricercatori non raccomandano di consumare grandi quantità di cioccolatini.

Per lo studio, il team di ricerca ha studiato i prodotti di cacao per accertare se contenessero o meno l'importante fonte di vitamina D.

"Questo non è sorprendente in quanto il contenuto di cacao nel cioccolato bianco è significativamente inferiore". Mentre il cioccolato fondente ha un contenuto di vitamina D2 relativamente alto, i ricercatori ne hanno trovato pochissimo nel cioccolato bianco. I ricercatori in ogni caso suggeriscono di non esagerare col consumo in quanto per coprire il fabbisogno di vitamina D di cui necessita il nostro organismo, se ne dovrebbe mangiare in quantità estremamente notevoli, scelta poco salutare considerando l'alto livello di zuccheri e grassi che sono contenuti in questo alimento.

Invece, i risultati dello studio sono importanti per ottenere dati accurati sui nutrienti medi consumati dalla popolazione.

Altre Notizie