Domenica, 16 Dicembre, 2018

Napoli, Diawara dice addio all'Italia: il centrocampista è stato convocato dalla Guinea

Sassuolo-De-Zerbi-intervista_2018-19 Le parole di Roberto De Zerbi nella conferenza stampa dopo Napoli-Sassuolo
Iona Trifiletti | 10 Ottobre, 2018, 02:47

In passato, come rivela anche il Corriere dello Sport, l'ex Bologna è stato tentato dalla federazione italiana per diventare "convocabile" dato che ha passaporto italiano.

Perché c'erano Berardi e Di Francesco fuori dalla formazione iniziale? "Cambiando elementi, qualche meccanismo si perde ma è sempre difficile affrontare la partita e preparare una sfida al Napoli". "I dati sulla difesa bisogna tenerli in considerazione, ma i gol vanno visti e interpretati". Quando matureremo, riusciremo a gestire meglio le gare ed a commettere meno errori. "Il Napoli si sta evolvendo, sta prendendo l'idea di Ancelotti. Abbiamo preso diverse reti come il primo di questa sera". Magnanelli e Locatelli avevano la funzione del doppio play per avere un senso tattico maggiore e leggere le situazioni prima rispetto alle mezzali, volevo questo tipo di lavoro riguardo al filtro a centrocampo quando aveva la palla il Napoli e per avere più pulizia anche in uscita, poi Djuricic e Boga ci davano una mano nel rientro in fase difensiva.

Prima di intraprendere la mia carriera in Africa ho allenato anche in Serie A belga, ho conosciuto da giovani tutti i giocatori che ora stanno riempiendo le pagine dei quotidiani di tutta Europa. Non mi è sembrata da rosso l'entrata di Rogerio, è un ragazzo corretto. "Chi vule farlo, deve rischiare". Non è entrato per far male. Oggi abbiamo preso un gol con un nostro errore ed un altro con la palla all'incrocio.

Altre Notizie