Giovedi, 15 Novembre, 2018

Ora solare: il 28 ottobre si cambia, forse per l’ultima volta

Ora solare fra 27 e 28 ottobre lancette indietro di un'ora sarà l'ultima volta È ora di cambiare l’ora legale, sabato notte 28 ottobre spostiamo le lancette
Evandro Fare | 19 Ottobre, 2018, 23:06

Nella notte tra sabato 27 e domenica 28 ottobre prossimi, come da tradizione, l'Italia si prepara a tornare allo spostamento di orario.

Torna l'ora solare nel weekend della prossima settimana: lancette indietro di 60 minuti e un'ora di sonno guadagnata. Questa eccezione potrebbe ora diventare la regola. Mentre quella notte dormiremo sessanta minuti in più, da quel giorno le giornate si accorceranno e il sole tramonterà prima.

L'annuncio, che per certi versi ha del clamoroso, l'ha dato poco fa il Presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker: "La gente vuole farlo e dunque lo faremo". Tra i più fervidi sostenitori di questa iniziativa, che dovrà comunque essere approvata dal Parlamento europeo e dai capi di Stato e di governo, ci sono i Paesi del Nord come Finlandia, Svezia e alcuni Stati membri dell'Est. L'abolizione dovrebbe essere effettiva dal 2019, anche se l'Ue non ha ancora deciso quale dei due orari scegliere. La Commissione europea ha annunciato, dopo un sondaggio tra i cittadini, che ne proporrà l'abolizione.

Lo scorso febbraio, il parlamento europeo aveva già votato una proposta di abolizione del cambio ora solare-legale. Per la seconda volta quest'anno, infatti, dovremo spostare le lancette dell'orologio, questa volta spostandole indietro di un'ora. Così, nel 1916 la Camera dei Comuni di Londra diede il via libera all'applicazione del progetto, intitolato 'British Summer Time' ('Ora estiva inglese'), basato sullo spostamento delle lancette dell'orologio un'ora in avanti nel periodo estivo. Gli Stati dell'emisfero australe che l'adottano (Nuova Zelanda, sud Australia, Cile, Paraguay, Uruguay e parte del Brasile) il cambio è invertito rispetto all'Italia, con l'ora legale che entra in vigore a ottobre e quella solare a marzo. Nei paesi della fascia tropicale, invece, non viene utilizzata perché la variazione delle ore di luce durante l'anno è minima.

Basti pensare alla Federazione Russa che dal 2011 ha smesso di spostare gli orologi o a paesi come il Giappone dove l'ora legale non è stata adottata.

Altre Notizie