Giovedi, 15 Novembre, 2018

Per Alitalia una newco con Fs e la partecipazione del Tesoro

Alitalia, lo Stato pronto a tornare azionista. Di Maio: Alitalia, lo Stato torna azionista con Fs. Conte: "Biglietto unico treno-aereo"
Quartilla Lauricella | 14 Ottobre, 2018, 19:11

"Io non ne ho parlato".

Il vicepremier Di Maio ha anticipato che la partecipazione dello Stato nella nuova compagnia, attraverso la costituzione di una newco con "una dotazione iniziale tra 1,5 e 2 miliardi" in cui lo Stato manterrà una quota vicina al 15% con in programma anche l'ingresso di Ferrovie dello Stato.

Il governo gialloverde rilancia la sua idea di ritorno dello Stato in Alitalia, già proposta nei mesi scorsi dal ministro dei Trasporti Danilo Toninelli. "E per questo sono sicuro che Cassa depositi e prestiti ci possa dare una mano nel finanziamento dell'operazione". "Andiamo a prenderceli! Adesso - ha continuato Di Maio - inizia il percorso che può portarci al 31 ottobre con altri partner industriali che faranno di nuovo grande Alitalia, senza sprechi e senza sperpero di soldi degli italiani, e lo Stato ci sarà con parte del prestito ponte". Insomma, non è scontato che, come aveva detto Di Maio in mattinata, il Mef entri nel capitale di Alitalia con una sua quota: si attendono sviluppi su questa nuova querelle, con Tria che stavolta non ci sta ad essere scavalcato, per ora solo verbalmente, dal Ministro del Lavoro. Ma non c'è conferma, negli ambienti di governo, di un'ipotesi così potenzialmente destabilizzante in piena sessione di bilancio. Per il vettore il ministro ha sottolineato che l'obiettivo sarà seguire il "modello Ilva".

La variabile tempo però preoccupa i sindacati, che invece danno un giudizio positivo sul fronte occupazionale (Di Maio esclude esuberi, anche nel caso di una bad company, e con il rilancio intravede anche possibili "nuove assunzioni") e per le rassicurazioni sul Fondo per il settore e la proroga della cigs. Sono presenti al Mise Susanna Camusso, segretario generale Cgil, Carmelo Barbagallo, segretario generale Uil, Andrea Cuccello, segretario confederale Cisl, con le sigle professionali e gli autonomi. "Ma gli investitori non si stanno tirando indietro". "Valuteremo il Governo alla prova dei fatti", ha concluso il sindacalista Cisl. "Inoltre, il piano per Alitalia è sostenuto dal Capo del Governo e da tutte e due le forze politiche di maggioranza che lavorano ad un atto di indirizzo al Governo per rafforzare la linea del contratto per il 'Governo del cambiamento'". Tuttavia, nel corso della sua intervista rilasciata a Il Sole 24 ore, Di Maio ha avuto modo di esprimere quelli che sarebbero i suoi progetti. "Nessuna svendita a compagnie straniere - ha insistito - nessuno spreco come in passato, nessuno spezzatino ma una serio piano di rilancio come quello preparato dal governo".

Altre Notizie