Lunedi, 10 Dicembre, 2018

"Lei portava il tanga", assolto 27enne accusato di stupro

La parlamentare Ruth Coppinger La parlamentare Ruth Coppinger
Evandro Fare | 15 Novembre, 2018, 16:25

Il presunto stupratore, un ragazzo di 27 anni, era accusato di aver violentato una ragazza di 17: ma il suo avvocato, Elizabeth O'Connell, in aula ha mostrato il tanga che la 17enne indossava. Alcune manifestanti sono scese in piazza per sostenere che indossare un indumento sexy non significa dare il consenso ad un rapporto sessuale. "Potrebbe sembrare imbarazzante mostrare un tanga qui - ha detto la parlamentare - Ma come pensate che si senta una vittima di stupro, quando in modo inappropriato viene mostrata la sua biancheria intima in un tribunale?".

Anche l'associazione I believe her che supporta le donne vittime di violenza ha commentato l'episodio. Foto di intimo di tutti i tipi, in pizzo o in microfibra, nero o colorato, hanno invaso i social, accompagnate dall'hashtag #ThisIsNotConsent.

La protesta è arrivata fino al Parlamento irlandese con la deputata Ruth Coppinger, che ha mostrato lei stessa un tanga di pizzo durante una seduta, per poi domandare ai colleghi: "Perché non è stato fatto ancora nulla per fermare i soliti stereotipi sugli stupri durante i processi?" Come a Cork dove oltre 200 persone hanno marciato fino al tribunale, appoggiando le mutandine sulla scalinata dell'edificio e accompagnando la protesta con diversi slogan. "Così l'accusato può usare qualsiasi cosa per dimostrare che c'è stato il consenso", ha detto all'Irish Independent il numero uno del centro, Noeline Blackwell.

Altre Notizie