Mercoledì, 21 Novembre, 2018

Marsiglia, trovato sotto le macerie il corpo dell'italiana Simona Carpignano

Marsiglia una giovane italiana sotto le macerie dei palazzi Ticinonline - Marsiglia, nove persone disperse
Evandro Fare | 09 Novembre, 2018, 15:08

Lo ha detto ai giornalisti il papà di Simona Carpignano, la trentenne tarantina di cui non si hanno più notizie e che viveva in uno dei due palazzi crollati nel centro storico di Marsiglia. Aveva raggiunto il fidanzato che aveva già un'occupazione, era laureata e studiava ulteriormente. "L'hanno vista purtroppo. L'attesa dei genitori, della famiglia, degli amici è finita", riportano alcuni post su Facebook del gruppo 'Italiani a Marsiglia'. "Perchè il sorriso di Simona - spiegano i suoi amici, a Taranto - è quello che ti rimane dentro".

Come molte ragazze della sua età (Simona aveva appena 30 anni), si era trasferita all'estero per avere maggiori possibilità lavorative, ma una volta formata ed introdotta nel mondo lavorativo le sarebbe piaciuto fare ritorno in Italia.

Il procuratore, in una conferenza stampa nel pomeriggio, ha detto di tre vittime identificate fra cui due donne. Secondo Afp sarebbero circa 12 le persone che vivevano all'interno dei palazzi crollati. Lo scrive il sito internet del quotidiano La Provence, precisando che si è riunito un tavolo tecnico per decidere sul da farsi per continuare la ricerca di eventuali vittime senza mettere in pericolo la vita dei soccorritori.

"Sono le case dei poveri che cadono, non è una coincidenza", ha affermato il deputato di sinitra Jean-Luc Mélenchon, del movimento "La France Insoumise".

A Marsiglia e' stato demolito un terzo edificio considerato a rischio, dopo il crollo degli altri due, in seguito al quale continuano le ricerche sotto le macerie. I due edifici nel quartiere popolare di Noailles, di quattro e cinque piani, erano molto vecchi.

Oggi, dopo ore di scavo e di attività, i vigili del fuoco francesi hanno estratto dalla macerie il corpo senza vita di un uomo.

Altre Notizie