Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Petrolio: in rialzo a 61,11 dollari - Economia

Energia solare sostituisce il petrolio Arabia Saudita i pannelli solari sostituiranno il petrolio Sputnik. Muhammad al-Bakhit
Quartilla Lauricella | 14 Novembre, 2018, 14:40

Spintosi ieri fino alla soglia dei 72 dollari al barile, oggi il Brent passa di mano a 68,7 dollari, -2 punti percentuali rispetto alla chiusura precedente. "L'Opec e gli altri paesi produttori non reagiscono alle oscillazioni settimanali del mercato del greggio" ha detto il ministro saudita dell'Energia Khalid Al-Falih aggiungendo che, quindi, "è troppo presto per parlare di tagli alla produzione". A New York il Light crude Wti cede di 4,20 dollari (-6,8%) a 55,84 dollari al barile, toccando il livello più basso dal dicembre 2017.

Allo stesso tempo, la stima sulla domanda globale di greggio è stata tagliata di 70mila barili al giorno, mentre le forniture dei Paesi non Opec sono viste in crescita di 120mila barili al giorno, con il traino degli Stati Uniti. Venerdì, Baker Hughes ha riferito che le imprese energetiche statunitensi hanno aggiunto 12 piattaforme petrolifere la scorsa settimana, per un totale di 886 rig, il numero più alto da marzo 2015. L'ultimo taglio di produzione è stato parzialmente annullato a giugno dopo che i prezzi del petrolio sono tornati ai massimi da 3 anni e mezzo.

Il ministro del Petrolio dell'Oman Mohammed bin Hamad al-Rumhi ha dichiarato chela maggioranza dei produttori OPEC ed i loro alleati sostengono l'implementazione di nuovi tagli alla produzione.

Altre Notizie