Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Romano Fenati torna a correre: nel 2019 ripartirà dalla Moto 3

Il gesto che costò la squalifica a Romano Fenati Il gesto che costò la squalifica a Romano Fenati
Iona Trifiletti | 15 Novembre, 2018, 00:08

"So benissimo che mi avevano licenziato controvoglia, per così dire, non erano stati felici di averlo fatto", ha aggiunto il centauro al sito specializzato. Ma qualcuno ha deciso che la carriera di Fenati doveva in qualche modo ricominciare per non bruciare un possibile talento già in giovane età. Una pena, quest'ultima, ridotta di un terzo dopo il patteggiamento dello scorso 29 ottobre ma che, in ogni caso, non ha alcun effetto sull'eventuale sua partecipazione ai test e al campionato della prossima stagione che - secondo quanto riportato da Sky Sport MotoGP nella serata di lunedì - arriverebbe con il team Snipers, la stessa squadra che dopo il fattaccio lo ha licenziato.

Romano Fenati torna a gareggiare nonostante il licenziamento in seguito all'incidente al GP di Misano, in cui ha frenato la moto del pilota con cui stava lottando in curva, Stefano Manzi. Correrà con i colori del Title Sponsor OCTO Telematics (già nel mondiale con Pramac dal 2015 al 2017). Probabilmente in Moto 3 ma forse anche in Moto 2. "Questa notizia mi ha colto alla sprovvista?"

L'immagine di Fenati resta però legata al Gp di Misano. La Federazione Internazionale di Motociclismo (FIM) squalifica Fenati inizialmente per due gran premi, decisione ritenuta da più parti troppo blanda per il serio pericolo occorso nella manovra. Il pilota marchigiano, dopo la squalifica fino al 31 Dicembre, aveva annunciato il suo ritiro. Dal 21 febbraio Fenati potrà tornare nuovamente in sella, preparandosi per quella che sarà la sua settima stagione in Moto3.

Altre Notizie