Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Bollette ogni 28 giorni: stangata su Tim e Wind Tre

TIM, multa di 232mila euro dall'AGCOM: scarsa trasparenza con gli utenti Bollette a 28 giorni, Agcom multa Tim per 1,5 milioni e Wind Tre per 870mila euro
Bortolo Musarra | 03 Dicembre, 2018, 12:45

Lo ha stabilito l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni in tre distinte delibere dalle quali emerge che a TIM sono state inflitte due diverse sanzioni: una da 1,04 milioni di euro e una seconda da 464.000 euro. Uno degli argomenti più sensibili del 2018 è stato la fatturazione 28 giorni che, conti alla mano, ha introdotto la tredicesima mensilità in bolletta e quindi una spesa aggiuntiva per tutti i clienti.

Adesso questa pratica commerciale non è più ammessa, ma, evidentemente, gli operatori fanno fatica ad adeguarsi, almeno sul piano della corretta informazione in merito ai costi che il nuovo corso impone alla clientela. Contestazioni analoghe sono state mosse a Wind Tre, sia per il recesso che per le informazioni "incomplete e fuorvianti". La decisione è stata annunciata con due comunicati pubblicati sul sito dell'Autorità, che si concentrano sull'assenza di trasparenza nella comunicazione tra aziende e clienti. "A maggior ragione il diritto di recesso, che non può essere esercitato senza un'informazione esaustiva e chiara". Le due compagnie potranno comunque ancora impugnare le delibere davanti al Tar del Lazio. Il 31 dicembre le compagnie telefoniche - a quelle multate si aggiungono in questo caso anche Vodafone e Fastweb - dovranno infatti rimborsare in bolletta i guadagni impropri generati dalla fatturazione a 28 giorni, un aumento annuale complessivo del 8,6% causato dalla mensilità aggiuntiva.

Altre Notizie