Lunedi, 10 Dicembre, 2018

F1 Force India, Perez: "Mai andato d'accordo con Ocon"

F1 Force India, Perez: «Mai andato d'accordo con Ocon» F1, Mondiale 2019: scompare il nome “Force India”. Il team si chiamerà Racing Point F1
Iona Trifiletti | 03 Dicembre, 2018, 15:57

La notizia era già chiara a tutti ma oggi è arrivata l'ufficialità: Lance Stroll è il nuovo pilota della Racing Point Force India per il 2019 e rimpiazzerà Esteban Ocon. Il passaggio non può certamente essere definito una sorpresa, mancava soltanto l'annuncio: dopo l'acquisto da parte del padre della squadra, sarebbe stato strano il contrario, viste le scarse prestazioni dimostrate da parte della Williams e il potenziale promettente della Force India.

Al momento non sono stati resi pubblichi i dettagli del contratto: si è parlato soltanto di "un accordo a lungo termine". "E' una nuova sfida e sono entusiasta di abbracciare questa nuova opportunita'!" ha commentato sul sito del team il pilota canadese.

Un qualcosa che sancisce il mutamento degli equilibri nella squadra britannica, presente in F1 dal 2008 e gestita da Vijay Mallya che poi, negli anni successivi, non ha certo brillato nella sua attività.

"Questo è l'inizio di un un'entusiasmante capitolo della mia carriera in Formula 1 - ha dichiarato Stroll -".

Queste invece le dichiarazioni di Otmar Szafnauer, team principal e Ceo della scuderia: "Sono lieto di poter finalmente confermare l'arrivo di Lance al fianco di Sergio Perez per il prossimo anno: ci dà uno schieramento eccitante con la perfetta combinazione di giovinezza, talento ed esperienza". In dodici anni il team indiano ha percorso ben 212 Gran Premi (considerati anche quelli da Spa fino ad Abu Dhabi), con due quarti posti (2016 e 2017) come miglior piazzamento nel Mondiale, 6 podi e una sola pole position ottenuta a Spa nel 2009 dal nostro Giancarlo Fisichella.

Altre Notizie