Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Mondiale per club, finale tricolore Civitanova-Trento

Mondiale per Club Lube in finale Volley, Mondiale Club: Trento in finale. Sfiderà Civitanova nel derby italiano
Iona Trifiletti | 05 Dicembre, 2018, 10:54

2 dicembre del 2018, Polonia: la Trentino Diatecx torna a vincere un titolo. Sono felicissimo per questa vittoria e lo sono soprattutto per la Società.

Il Novy Urengoy era inizialmente riuscita a sorprendere i gialloblù nel primo set, toccando percentuali stellari in attacco (80%), prima di subire la veemente reazione della squadra di Lorenzetti. Kovacevic col servizio ha offerto un nuovo vantaggio minino (11-9), ma Volkov con la stessa arma ha pareggiato i conti già a quota 13-13. Poi a suon di cambiopalla sino al 19-19, dopo i russi hanno accelerato con Udrys (21-23) e tenendosi stretto il vantaggio e chiudendo sul 22-25 con un attacco da posto 4 di Volkov. Il Fakel si innervosisce, soffre in ricezione e fatica in attacco: Trento dilaga (20-11 e 23-13) portandosi a casa in fretta il punto della parità nel computo dei parziali (25-14 con Vettori scatenato a rete). Stankovic non trova il campo (19-21), poi è il momento del muro Lube che cambia letteralmente il set: Leal e Stankovic si esaltano fermando Kovacevic due volte (22-21), poi ancora Leal e Simon su Vettori e Russell: è 25-22. Nel quarto parziale c'è di nuovo equilibrio, la Lube però tiene in mano il gioco fino in fondo nonostante l'estremo tentativo di rimonta del Resovia nella parte finale della gara e con i nervi saldi conquista il 3-1 che significa Finale Mondiale.

Il Mondiale per Club di volley ritorna a parlare italiano a distanza di sei anni. Trento e Civitanova sono state invitate come wild card, insieme ad altre squadre. Ma il rotondo successo sulla Lube, che interrompe una striscia di dieci vittorie dei marchigiani nello scontro diretto, è arrivato anche per merito dello strepitoso lavoro in seconda linea di Grebennikov, dei 12 punti di Vettori e dei centrali Lisinac (69% in primo tempo con 3 muri) e Candellaro, che ha firmato una partita da ex di turno in cui ha realizzato 6 block personali e l'80% in primo tempo. N.e. Marchisio, Diamantini, Sander. All.

E festeggia ancora quest'ultima, formata da un sestetto in grado di far tremare chiunque, con Candellaro, Giannelli, Vettori, Lisinac, Grebenikov, Van Garderer e Kovacic.

ASSECO RESOVIA: Shoij 4, Lemanski, Perry (l), Redwitz, Jarosz n.e., Schulz 16, Rossard 19, Szerszen, Buszek, Mika 10, Czyrek (l), n.e. Mozdzonek 5, Dryja n.e., Smith 10. All.

NOTE Spettatori 5623. Durata set: 27', 29', 30', 29'; tot. Pesano i 5 muri di Trento nel set e i 3 errori in attacco Lube nel finale.

Altre Notizie