Lunedi, 25 Marzo, 2019

Russiagate, Mueller: "Mosca propose sinergia già nel 2015". Trump smentisce

L’ex avvocato di Trump coinvolto nel Russiagate Cohen rischia 4 anni carcere. Rispuntano i pagamenti all’ex pornostar Russiagate, Mueller: "Mosca propose sinergia già nel 2015". Trump smentisce
Evandro Fare | 10 Dicembre, 2018, 20:57

E' stato Donald Trump a ordinare al suo ex avvocato, Michael Cohen, di compiere operazioni di pagamento che -nel 2016- non rispettavano le norme sui finanziamenti elettorali. In un altro fascicolo però, il procuratore speciale Robert Mueller -che conduce l'inchiesta sui rapporti tra la campagna presidenziale e la Russia- ha invocato clemenza per Cohen, che attende di essere giudicato anche per l'accusa di aver mentito davanti al Congresso. Questo nonostante Cohen, a differenza di Manafort, abbia sempre regolaremnte collaborato con la giustizia, fornendo informazioni al team del Gop.

I procuratori federali, che hanno presentato la richiesta presso la corte federale di Manhattan in vista della sentenza della prossima settimana, affermano come la cooperazione di Cohen alle indagini non puo' cancellare i crimini passati commessi.

Come sui pagamenti all'ex pornostar Stormy Daniels e all'ex modella di Playboy Karen McDougal affinche' tacessero sulle relazioni avute con Trump. Cosi' l'ex avvocato del tycoon rischia circa quattro anni di carcere. Per i procuratori si sarebbe in particolare coordinato con la campagna di Trump per tentare di influenzare il voto del 2016. Nei giorni scorsi era emerso che avrebbe anche mentito sul progetto per la costruzione di una Trump Tower a Mosca, un investimento che avrebbe potuto portare nelle casse della Trump Organization - sottolineano i procuratori - centinaia di milioni di dollari dalla Russia. Mueller ha comunque definito "utili e rilevanti" le informazioni fornite da Cohen, che fanno risalire i primi tentativi dei russi di contattare la campagna di Trump gia' al 2015.

Cohen ha riferito che la persona non identificata "ha ripetutamente proposto" un incontro tra Trump e il presidente russo Vladimir Putin, ma Cohen stesso non ha dato seguito alla proposta.

Altre Notizie