Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Valeur Fiduciaria di Lugano: Banca Generali presenta offerta 90%

Nuova proprietà in vista per Valeur Fiduciaria FiveLex con Banca Generali nell'ingresso sul mercato svizzero
Quartilla Lauricella | 05 Dicembre, 2018, 15:57

Banca Generali ha presentato le linee guida strategiche e i target finanziari per il triennio 2019-2021 che prevedono a fine periodo masse totali attese nel range 76-80 miliardi, raccolta netta totale maggiore o uguale a 14,5 miliardi, ricavi core/masse medie maggiore o uguale a 63 bps, costi operativi core 3-5% cagr.

Per quanto attiene infine la remunerazione degli azionisti, Banca Generali ha confermato la politica di dividendi (pay-out al 70%-80% degli utili) e ha stabilito un livello minimo per il dividendo annuale che non risulti inferiore a quanto distribuito nel 2018 a valere sui risultati dell'esercizio 2017 e pari a 1,25 euro per azione. La società, in occasione dell'investor day che si tiene a Londra, comunica che nel piano triennale contempla nuove opportunità strategiche sui mercati esteri.

Il team di FiveLex, composto dal socio fondatore e co-managing partner Francesco Di Carlo (in foto) e dal senior associate Flavio Acerbi, collabora sull'operazione con il team legale che fa capo all'area general counsel di Banca Generali, guidato da Domenica Lista. In questa ottica rientra l'offerta vincolante - accettata dalle rispettive controparti - per l'acquisto del 90,1% della svizzera Valeur Finduciaria. "Crediamo fortemente nella validità del nostro modello di business".

La strategia di banca Generali dovrebbe tradursi in un flusso cumulato di raccolta netta superiore ai 14,5 miliardi di euro nel triennio 2019/2021, di cui 12,6-14,4 miliardi riferiti all'attuale perimetro e 2,1-3,4 miliardi riferiti alla raccolta netta delle nuove attività in Svizzera.

Altre Notizie