Mercoledì, 26 Giugno, 2019

Dal governo un decreto per Carige. "Consolidamento in sicurezza"

Quartilla Lauricella | 08 Gennaio, 2019, 12:42

"Fonti finanziarie precisano che il ricorso a un eventuale intervento pubblico precauzionale per mettere in sicurezza l'istituto è 'un'ipotesi residuale e non attuale', che si concretizzerebbe soltanto nel caso in cui dovessero insorgere eventi al momento non prevedibili come l'esito dei prossimi stress test". Anche se, ci tiene a precisare l'esecutivo, tutto viene fatto nel rispetto delle direttive europee.

In altre parole, per Carige si apre la possibilità di poter accedere a nuova liquidità con la garanzia dello Stato su nuovo debito o su finanziamenti erogati eventualmente dalla Banca d'Italia. "In stretto raccordo con le istituzioni comunitarie, le garanzie previste saranno concesse nel pieno rispetto della normativa in materia di aiuti di Stato".

"L'obiettivo - evidenzia palazzo Chigi - è di consentire ai Commissari di assumere le iniziative utili a preservare la stabilità e la coerenza del governo della società, completare il rafforzamento patrimoniale dell'Istituto già avviato con l'intervento del Fondo Interbancario dei Depositi, proseguire nella riduzione dei crediti deteriorati e perseguire un'operazione di aggregazione".

Soddisfatto il Presidente del Consiglio. Sono le misure messe in campo dal governo con il decreto per Banca Carige.

Altre Notizie