Giovedi, 21 Marzo, 2019

David Bowie celebrato con un’app nel giorno della sua nascita

Inserire immagine Kikapress
Calogero Calderone | 10 Gennaio, 2019, 14:28

La reunion tanto attesa tra Morgan e Andy dei Bluvertigo è finalmente ufficiale, anche se legata ad uno specifico avvenimento: uno spettacolo esclusivo che hanno voluto dedicare a David Bowie al Teatro Goldoni di Venezia. "È fantastico che i suoi fan possano fare questa esperienza", ha spiegato l'attore che ha recitato con l'artista nel film "Basquiat" ed è comparso in un video dell'album "The Next Day".

David Bowie è una delle icone di Bellezza che ha attraversato più generazioni, spesso assimilato all'intramontabile icona che è stata Marilyn Monroe.

Oggi, nel giorno in cui Bowie venne alla luce, a celebrarlo è invece un'app creata prendendo come esempio la più grande mostra itinerante che lo riguarda, conclusasi pochi mesi fa in America: David Bowie Is, nata nel 2013 e conclusasi nel 2018 dopo aver percorso tutti i continenti ed essersi fermata in numerose città, tra le quali la nostra Bologna, unica tappa Italiana.

La voce narrante è quella di Gary Oldman, amico di lungo corso del Duca Bianco.

La figura di David Bowie, oltre la genialità della sua proposta musicale, è stata sin dal suo comparire sulle scene, prima inglesi e poi internazionali, un forte punto di richiamo estetico, sia per la forza della sua immagine polimorfa sia per la freschezza e libertà dei suoi messaggi. Gli utenti saranno in grado anche di esaminare ogni oggetto in dettaglio a 360 gradi e di riascoltare la musica di Bowie.

David Bowie, il Duca Bianco, come lui stesso amava chiamarsi e farsi chiamare dai suoi fan fino alla data della sua morte avvenuta il 10 gennaio del 2016, oggi avrebbe compiuto la bella età di 72 anni.

Chiunque abbia perso una di quelle dodici occasioni in giro per il mondo, quindi, da oggi 8 gennaio sarà possibile recuperare il David Bowie Is attraverso l'applicazione per iOS e Android dedicata all'artista e pensata dal David Bowie Archive in collaborazione con Sony Music Entertainment (Giappone).

Altre Notizie