Venerdì, 18 Gennaio, 2019

Dazi: conclusi i colloqui tra Cina e Usa, "Buon risultato"

Xi_Jinping_Donald_Trump_Trade_Tariff_AP Cina. Relazioni politico-militari: per Pechino gli Usa non sono il principale rivale
Quartilla Lauricella | 10 Gennaio, 2019, 13:08

Si sono conclusi i tre giorni di colloqui tra Stati Uniti e Cina convocati per cercare una soluzione alle frizioni in tema commerciale tra le due parti.

In calo le Borse dell'area Asia-Pacifico, dopo un breve avanzamento dovuto alle speranze che il dialogo tra Washington e Pechino produca un accordo commerciale e che la Federal Reserve statunitense interrompa il percorso di strette monetarie in caso di ulteriore rallentamento della crescita economica.

Il segretario al Commercio Usa Wilbur Ross ieri ha detto che l'economia della Cina è più vulnerabile alle ricadute della guerra commerciale. Il sottosegretario ha poi aggiunto che il viaggio "per noi è stato positivo". "I colloqui con la Cina stanno andando molto bene!" A vedersi però sono stati funzionari a loro subordinati, nota che, secondo alcuni analisti, starebbe a significare l'esistenza di una bozza di schema di intesa che farebbe presagire la chiusura di un accordo. Così ha commentato in proposito il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Lu Kang.

Proprio oggi a Pechino è anche arrivato Kim Jong Un, in vista del futuro, nuovo summit con il presidente Usa Donald Trump.

Altre Notizie