Giovedi, 20 Giugno, 2019

Di Maio, più tempo ad advisor Pernigotti

Pernigotti Di Maio'Marchi italiani vanno tutelati Di Maio, più tempo ad advisor Pernigotti
Quartilla Lauricella | 08 Gennaio, 2019, 13:33

Così il ministro del Lavoro Luigi Di Maio nell'incontro con i lavoratori e sindacalisti della Pernigotti nello stabilimento di Novi Ligure. "Il governo infatti è disponibile a concedere tutti gli ammortizzatori sociali necessari, ma da parte della proprietà ci deve essere la garanzia che lo stabilimento rimarrà aperto e che le persone continueranno a lavorare". Per ora il gruppo turco nega qualsiasi contatto con i "pretendenti", ribadendo di non voler vendere il marchio (anche perché ormai la produzione di Pernigotti avviene per oltre il 60 per cento in Turchia) e di puntare invece all'esternalizzazione delle lavorazioni di cioccolato presso altre imprese del settore, dedicandosi interamente alla sola commercializzazione dei prodotti. Sono qui in fabbrica a dire che la battaglia continua e che i lavoratori avranno al loro fianco il Governo tutto, il Mise, perché facciamo sul serio, il marchio deve essere garantito. "Vedremo che aria tira - ha detto Di Maio - di sicuro non possono raccontarci che non hanno trovato niente e che tutto torna alla soluzione originale (la chiusura dello stabilimento, ndr)".

Presenti insieme al Ministro, le principali istituzioni del territorio insieme numerosi parlamentari del M5s del nostro territorio, insieme naturalmente alle rappresentanze sindacali ed alle istituzioni con il Sindaco di Novi Ligure Rocchino Muliere ed il sacerdote novese Don Paolo Padrini che sono intervenuti all'inizio dell'incontro.

"Fortunatamente oggi - ha concluso il Ministro - sono stati reintrodotti degli strumenti che danno respiro ai lavoratori e tempo alle aziende per non prendere decisioni drastiche". Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio parlando ai lavoratori in visita alla Pernigotti a Novi Ligure (Al) sulla vertenza della azienda dolciaria. "Il tema è una moral suasion del governo verso la proprietà", aggiunge Di Maio. Siamo disposti a una trattativa a oltranza per convincere la proprietà ma è fondamentale dare più tempo all'advisor: "più soggetti interessati troveremo, più riusciremo a convincere l'azienda che esistono soluzioni alternative a quelle che aveva prospettato".

La battaglia l'avete fatta voi, e noi ci siamo messi a servizio.

Altre Notizie