Domenica, 24 Marzo, 2019

Il Presidente della Banca mondiale Jim Yong Kim annuncia la sua partenza

MercatiEconomia argentina 2019 previsioni negative anche dalla Banca mondiale Maximiliano Ricchini 9 Gennaio 2019 MercatiEconomia argentina 2019 previsioni negative anche dalla Banca mondiale Maximiliano Ricchini 9 Gennaio 2019
Evandro Fare | 09 Gennaio, 2019, 20:44

Dimissioni anticipate per Jim Yong Kim - Intanto, nei giorni scorsi il Presidente della Banca Mondiale, il coreano Jim Yong Kim, ha rassegnato le dimissioni e lascerà dunque l'incarico il prossimo 1 febbraio, con oltre tre anni di anticipo rispetto alla scadenza del mandato naturale, che nel 2017 era stato rinnovato per altri 5 anni. Ma date le tensioni intorno alle ultime nomine è possibile che la nomina si traduca in uno scontro frontale fra l'amministrazione e i paesi emergenti, che reclamano da anni un maggior peso all'interno della Banca Mondiale e chiedono di essere ascoltati. Le motivazioni del suo addio improvviso non sono chiare.

Il presidente della World Bank è tradizionalmente espresso dagli Usa, visto che la guida del Fondo monetario internazionale è invece scelta dall'Europa. Egli è stato nominato da Obama per un secondo mandato nel mese di agosto 2016. Il termine sarebbe terminato il 30 giugno 2022. Il suo posto sarà preso ad interim dall'amministratore delegato della Banca Mondiale, Kristalina Georgieva. Gli Stati Uniti sono il più grande azionista della banca, che ha sede a Washington.

Altre Notizie