Martedì, 18 Giugno, 2019

Migranti, 51 curdi sbarcano nel Crotonese

Migranti, 51 curdi sbarcano nel Crotonese Migranti, 51 curdi sbarcano nel Crotonese
Evandro Fare | 11 Gennaio, 2019, 02:53

È grazie agli abitanti di Torre di Melissa, piccolo paesino del crotonese, che 51 migranti di nazionalità curda sono riusciti a sopravvivere al naufragio della barca a vela su cui viaggiavano. La barca si è incagliata a pochi metri dalla spiaggia nei pressi di un hotel. L'imbarcazione si e' capovolta e le urla nei naufraghi hanno svegliato alcune persone residenti nella zona che hanno allertato i soccorsi. "Le condizioni del mare erano pessime, la barca rischiava di spezzarsi, per questo ci siamo lanciati in acqua senza neanche attendere l'arrivo dei soccorsi", dice uno degli abitanti di Melissa che questa notte era sulla spiaggia.

Con la piccola imbarcazione messa a disposizione da un hotel della zona, un gruppo di soccorritori si è avvicinato alla barca a vela ed ha trasbordato sei donne e diversi bambini. Sul posto sono giunte le forze di polizia per gli adempimenti di rito. In giornata saranno portati nel centro d'accoglienza per richiedenti asilo di Isola Capo Rizzuto (Kr).

Il primo cittadino di Melissa si è detto "orgoglioso" della sua comunità che "ha dimostrato una grande capacità di esternare il bene e di far trionfare la solidarietà. Di fronte a situazioni come questa emerge l'umanità che si ha dentro", ha aggiunto il sindaco. Ho visto mei concittadini togliersi il giubbotto per darlo alle persone bagnate e infreddolite. "Sono orgoglio di come ha funzionato la macchina dei soccorsi e dell'accoglienza, con grande diligenza e professionalità". "Ma allo stesso tempo è stata una pagina di grande umanità quella scritta dai miei concittadini, e da tutti i rappresentanti istituzionali". Arrestati, invece, i due presunti scafisti. Sono stati bloccati in un hotel dove avevano preso alloggio per cercare di sfuggire alla cattura.

Saranno processati per direttissima nel pomeriggio per favoreggiamento all'immigrazione clandestina. Nei loro bagagli i carabinieri hanno trovato strumentazione per navigare e denaro.

Nelle ore successivo allo sbarco sono stati arrestati due russi di 25 e 43 anni, considerati gli scafisti che hanno condotto a riva l'imbarcazione.

Altre Notizie