Lunedi, 25 Marzo, 2019

Ultima Thule, la sonda Nasa raggiunge il corpo celeste più lontano

La sonda New Horizons ha sorvolato Ultima Thule il corpo cosmico più lontano mai visto dall’umanit New Horizons sorvola Ultima Thule, il corpo cosmico più lontano
Bortolo Musarra | 02 Gennaio, 2019, 00:24

Tredici anni. Tanto ha impiegato New Horizons per sorvolare il corpo celeste più lontano mai esplorato dall'umanità. Al countdown hanno partecipato moltissimi bambini. Con questi segnali la Nasa conferma che la sonda "è sopravvissuta" al rischioso incontro ravvicinato con il corpo celeste ai confini del Sistema Solare.

New Horizons ha impiegato 13 anni per arrivarci e alle 6.33 (ora italiana) ha raggiunto l'oggetto spaziale più lontano a cui è mai arrivata una sonda creata dall'uomo.

Si capirà allora, sperano alla Nasa, la composizione della sua superficie, se ha un'atmosfera o altri corpi celesti che gli girano intorno; e si capirà anche se si tratta di uno o due corpi celesti.

Ultima Thule è una roccia cosmica situata a circa 43 volte la distanza tra il nostro pianeta e il Sole (43 unità astronomiche). Gli scienziati e gli astronomi responsabili della missione sperano che le informazioni raccolte da New Horizons aiutino a comprendere meglio la formazione del sistema solare e come sono nati i pianeti.

Altre Notizie