Sabato, 16 Febbraio, 2019

Epidemia di morbillo tra gli studenti riminesi, 17 casi in poche settimane

Rimini bimbo con morbillo alle elementari i genitori rischiano la sanzione Focolaio di morbillo a Rimini, è allarme: 12 ammalati in pochi giorni, diversi studenti
Moreno Priola | 08 Febbraio, 2019, 09:34

Per due di questi pazienti, spiega l'Ausl della Romagna, e' stato necessario il ricovero ospedaliero. Per gli altri pazienti non paiono, al momento, sussistere complicazioni.

Il personale del Dipartimento di Sanità pubblica ha rintracciato le persone che hanno avuto contatti diretti con gli ammalati e offerto la vaccinazione a quelli che non hanno completato il ciclo vaccinale. Purtroppo non tutti hanno accettato la vaccinazione. Nel caso di una donna di 50 anni, anche lei di Rimini, si è resa necessaria la permanenza in ospedale dopo che la patologia ha provocato, ancora una volta, la polmonite. "Ci atteniamo all'iter previsto dalla legge" fa sapere il direttore Giovanni Sapucci.

Nel commentare l'episodio, l'assessore Mattia Morolli assicura che "l'Asl svolgerà tutti gli accertamenti del caso, per sondare la storia del bambino, prendendo in esame eventuali malattie e trascorsi sanitari che avrebbero potuto impedire legittimamente al bambino di essere sottoposto a vaccinazione". Il morbillo si manifesta con sintomi iniziali che di solito includono febbre, spesso superiore a 40 °C, tosse, rinite. Questi ultimi si evidenziano solitamente in 10-12 giorni dopo l'esposizione ad una persona infetta e si protraggono per 7-10 giorni. Ma per evitare complicazioni come "otite e polmonite, l'unica misura efficace è la vaccinazione". Tutti i contagiati non avevano effettuato o completato, per varie motivazioni, il ciclo vaccinale relativo a questa patologia (COSA È).

Altre Notizie