Giovedi, 20 Giugno, 2019

Lacci emostatici contaminati da batteri - Medicina

Lacci emostatici contaminati da batteri - Medicina Lacci emostatici contaminati da batteri pericolosi: possibile rischio per la salute
Moreno Priola | 13 Aprile, 2019, 17:05

I lacci emostatici sono spesso contaminati da batteri multiresistenti che possono dar vita a infezioni anche gravi. A mettere in evidenza il potenziale pericolo celato nei tubicini di gomma è stato un team di ricerca portoghese guidato da scienziati del Politecnico di Coimbra; del resto questi dispositivi medici non sono usa e getta e dunque vengono utilizzati per un gran numero di pazienti, catalizzando i rischi per la salute.

La ricerca si basasulla revisione di 20 studi clinici per un totale di quasi 1500 tubicini di gomma esaminati in cerca di contaminazioni batteriche. Il tasso di contaminazione andava dal 10 al 100% e gli stafilococchi coagulasi-negativi sono risultati i microrganismi più frequentemente isolati, su ben 441 dei lacci emostatici analizzati.

Gli altri contaminanti rilevati sono stati Escherichia coli, Klebsiella spp., Pseudomonas spp., Acinetobacter baumannii, and Stenotrophomonas maltophilia, ognuno dei quali è risultato responsabile di un tasso di contaminazione del 10%. Si tratta di patogeni che possono causare numerose infezioni, comprese quelle a carico della cute e dei tessuti molli. "Come potenziale soluzione al problema, andrebbe anche presa in seria considerazione l'introduzione di lacci emostatici usa e getta". È quanto emerge da uno studio che presentato al Congresso Europeo di Microbiologia Clinica e Malattie Infettive (ECCMID) in corso a Amsterdam.

Altre Notizie