Giovedi, 20 Giugno, 2019

Nave Alan Kurdi: Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo accoglieranno i migranti

AP +CLICCA PER INGRANDIRE AP +CLICCA PER INGRANDIRE
Evandro Fare | 15 Aprile, 2019, 11:51

Come promesso, nessun immigrato a bordo della nave Alan Kurdi arriverà in Italia. "Servono soluzioni prevedibili e sostenibili per far sì che gli sbarchi delle persone soccorse in mare possono avvenire sistematicamente e in sicurezza in futuro", ha fatto sapere Jean- Claude Juncker, Presidente della Commissione europea. Malta ha precisato che i migranti saranno divisi fra Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo.

I 64 migranti della Alan Kurdi sono stati fatti sbarcare a Malta con delle motovedette militari, dopo essere stati prelevati al largo dalla nave gestita dell'ong Sea Eye, che invece non potrà attraccare a La Valletta.

Lampedusa, sbarcano 70 migranti.

E chissà se si riuscirà a continuare a lungo così: Malta lo ha messo in chiaro dopo quest'ultimo episodio. Autorizzazione che è stata rilasciata dal governo di Joseph Muscat, secondo quanto annunciato dallo stesso premier tramite Twitter, riporta Repubblica. Ancora una volta, si è deciso di utilizzare una situazione di stallo per forzare la mano nei confronti delle ong che salvano vite e che però - ricordano dall'Italia - "non sono al di sopra della legge".

Non è finita l'odissea dei 64 migranti salvati dalla Alan Kurdi dal naufragio nel Mediterraneo. Avvicinatosi in maniera non regolare alle coste italiane - donne e bambini sono state invitate a scendere, rifiutando per non abbandonare i loro mariti. Infine la svolta diplomatica con il via libera delle cancellerie, accolta a bordo con scene d'esultanza e abbracci. Per l'Europa, un nuovo capitolo in un copione sempre uguale a sé stesso, che non sembra spostare di una virgola le volontà politiche del Vecchio Continente.

Altre Notizie