Domenica, 21 Aprile, 2019

Parigi-Roubaix, trionfa Gilbert allo sprint su Politt e Lampaert

Ciclismo, Parigi-Roubaix 2019: percorso e favoriti. Diretta Eurosport e Rai Sport Come vedere la Parigi-Roubaix in TV o in streaming
Iona Trifiletti | 14 Aprile, 2019, 21:37

Il belga della Deceuninck-Quick-Step si impone in volata sul tedesco. Completa il podio Lampaert. Un folto gruppo, pieno di corridori di alto calibro, è riuscito a guadagnare circa un minuto sul plotone principale: Maciej Bodnar (Bora-Hansgrohe), Alexis Gougeard (AG2R La Mondiale), Kamil Gradek, Michael Schär (CCC Team), Edward Theuns (Trek-Segafredo), Matti Breschel (EF Education First), Nils Politt, Marco Haller (Katusha Alpecin), Tim Declercq, Yves Lampaert (Deceuninck-Quick Step), Damien Gaudin, Adrien Petit (Total Direct Energie), Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), Stefan Küng (Groupama-FDJ), Frederik Frison (Lotto Soudal), Bert Van Leberberghe (Cofidis), Davide Ballerini (Astana), Jorge Arcas (Movistar), Frederik Backaert (Wanty-Gobert), Reinardt Janse van Rensburg (Dimension Data), Cees Bol (Sunweb), Kris Boeckmans (Vital Concept-B&B Hotels) e Michaël Van Stayen (Roompot-Charles).

"Sono convinto che nella vita ci sia bisogno di sfide sempre nuove e sempre più eccitanti" spiega Philippe Gilbert dopo aver appoggiato su un tavolo del velodromo di Roubaix i sette chili e passa del cubetto di porfido riservato al dominatore dell'Inferno del Nord. Poi Vanmarcke e Sagan. I successivi sei tratti serviranno per consolidare la situazione e delineare il gruppetto di testa, mentre l'azione decisiva per la vittoria dovrebbe arrivare tra il quinto e il quarto settore: Camphin-en-Pévèle e Carrefour de l'Arbre.

Inizio di corsa che non ha visto il solito scenario, con la fuga che parte praticamente dopo lo start. A 67 chilometri dall'arrivo vanno via in tre e dentro c'è anche Gilbert. Non dura tantissimo il corridore belga da solo, ma se la gioca bene. Se ho avuto un merito, è stato quello di osare: "se non rischi mettendo i tuoi avversari alle corde difficilmente puoi vincere ed è quello che molti miei colleghi non capiscono". Nella scorsa stagione trionfò lo slovacco Peter Sagan che in volata ebbe la meglio sullo svizzero Silvan Dillier. A loro, nel settore numero 12 risponde Sagan che si porta dietro Van Aert, Vanmarcke, Lampaert, Sarreau e Laporte.

Altre Notizie