Lunedi, 20 Mag, 2019

Roma, Dzeko dice no al West Ham: possibile incontro con l'Inter

Inter-Roma in TV e in streaming Ranieri stuzzica Zaniolo: "Momento negativo, ma non così... Mi aspetto di più"
Iona Trifiletti | 21 Aprile, 2019, 06:30

Un po' perché sarà il pericolo numero uno per Milan Skriniar e Stefan De Vrij, un po' perché i tifosi nerazzurri già potranno immaginarselo come erede di Mauro Icardi che a fine stagione saluterà l'Inter. "Il contratto del bosniaco in scadenza nel 2020 è un altro assist per Marotta e Ausilio, una scadenza porterà l'Inter a valutare il cartellino non più di 10-12 milioni, anche perché la Roma - vendendo il centravanti - risparmierebbe i 12 milioni (lordi) di ingaggio per l'ultimo anno di contratto, potendo anche monetizzare qualcosa dal cartellino".

Lo sa bene la società nerazzurra, che ha già sondato con gli uomini vicini al giocatore la disponibilità a un trasferimento a Milano, ricevendo in cambio una risposta positiva. Dzeko vuole restare in Italia, se proprio non avrà la possibilità di farlo a Roma. Ma non è detto che manchi poi molto. Fino a questo momento non ci sarebbero stati colloqui tra il club nerazzurro e quello capitolino, ma potrebbero partire subito dopo Inter-Roma di sabato sera.

Altre Notizie