Lunedi, 20 Mag, 2019

Mourinho e la crisi dello United: "Il tempo è stato galantuomo"

Mourinho: “Allenare il PSG? Impossibile, ecco perché. Guardiola? Fossi rimasto all’Inter…” Mourinho, nuova stoccata alla Juventus
Iona Trifiletti | 15 Mag, 2019, 17:42

Ma quando ho visto l'Ajax contro il Real e la Juventus ho pensato che sarebbe stato facile batterli.

" Dico solo due cose, la prima è che il tempo è galantuomo".

" Il Psg è un club con una proiezione globale, con giocatori di livello mondiale, ma che non ha ancora vinto in Europa. Devi comunque parlarmi di un club dove la porta è aperta". Due, che i problemi ci sono ancora.

"Il Manchester United è un club con una storia incredibile". Fra i tanti temi toccati quello legato alla sua avventura sulla panchina del Manchester United: "Nove o dieci mesi fa dissi che, dopo aver vinto 8 campionati, il secondo posto in Premier League con lo United è stata una delle imprese più importanti della mia carriera". I giocatori oggi hanno molti diritti. "Adesso la gente lo sta capendo". Poi il giornalista chiede se Paul Pogba è stato il responsabile dei suoi problemi allo United: "Non posso dire di sì, se mi chiedi se Pogba è l'unico responsabile della situazione, non sono stato una vittima di Pogba". "Puoi avere anche una squadra fenomenale, ma arriva il momento della strategia che lancia la squadra, quella dell'allenatore" ha proseguito lo Special One. Sarà uno dei tecnici che infiammerà l'estate, ma alcune squadre sono escluse: "Io al Paris Saint-Germain?". "Non mi dispiace, perché non mi considero con 25 titoli". Quando ho vinto la Champions con Porto e Inter, se fossi rimasto, la stagione seguente avrei giocato Supercoppa Europea, Mondiale per club, Supercoppa nazionale e sarei potuto arrivare a 31 titoli. "Penso di non essere così focalizzato sulle cifre.".

Altre Notizie