Lunedi, 20 Mag, 2019

Papa Francesco autorizza pellegrinaggi a Medjugorie

Medjugorje Medjugorje
Evandro Fare | 15 Mag, 2019, 14:28

"Incontri con Maria" il Papa si era soffermato a parlare di Medjugorje con l'autore Alexandre Awi Mello, segretario del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita.

Decisione molto importante del Pontefice su Medjugorje, luogo di culto mariano: l'inviato del Papa a Medjugorje da ormai 15 mesi, l'arcivescovo Henryk Hoser, infatti, ha annunciato: "Papa Francesco ha deciso di autorizzare i pellegrinaggi a Medjugorje".

Gisotti, alla notizia attesa da molti, ha aggiunto che si deve "evitare che questi pellegrinaggi siano interpretati come una autenticazione dei noti avvenimenti", in quanto la Chiesa non ha ancora portato a termine il suo esame dei fatti.

Dunque, si sottolinea, "va evitato che tali pellegrinaggi creino confusione o ambiguità sotto l'aspetto dottrinale".

Gisotti ha inoltre affermato che "considerati il notevole flusso di persone che si recano a Medjugorje e gli abbondanti frutti di grazia che ne sono scaturiti, tale disposizione rientra nella peculiare attenzione pastorale che il Santo Padre ha inteso dare a quella realtà, rivolta a favorire e promuovere i frutti di bene". Pertanto d'ora in poi anche le diocesi e le parrocchie potranno organizzare i pellegrinaggi tranquillamente e non più in forma privata. Nella località bosniaca, da quasi 40 anni (a partire dal giugno 1981) si ripeterebbero le apparizioni mariane a sei veggenti. "L'autorizzazione riguarda tutti i pastori di ogni ordine e grado a recarsi a Medjugorie e celebrare la Messa anche in modo solenne". Ma nello stesso testo aveva ribadito la sua convinzione che "a Medjugorje ci sia la grazia".

La decisione di Francesco arriva ad un anno dalla nomina di Hoser, arcivescovo emerito di Warszawa-Praga in Polonia, quale "visitatore apostolico a carattere speciale per la parrocchia di Medjugorje, a tempo indeterminato e ad nutum Sanctae Sedis", cioè a disposizione della Santa Sede, avvenuta lo scorso 31 maggio 2018.

♥ È un dato di fatto che milioni di pellegrini in questi anni abbiano vissuto una significativa esperienza di fede recandosi a Medjugorje: lo attestano le lunghe file ai confessionali e le adorazioni eucaristiche serali nella grande chiesa parrocchiale senza un metro quadrato libero da fedeli inginocchiati. Di essi, all'epoca bambini o ragazzi, tre assicurano di avere ancora oggi l'apparizione quotidiana della "Regina della pace", sempre alla stessa ora del pomeriggio e in qualunque luogo essi si trovino: sono Vicka (che abita a Medjugorje), Marija (che vive a Monza) e Ivan (che risiede negli Stati Uniti ma torna spesso in patria). "C'è gente che si converte", aveva detto il Papa, che però ha messo in guardia dal protagonismo dei veggenti e dal moltiplicarsi di messaggi e segreti. Non si può negare. "Ma c'è anche la mancanza di discernimento".

Altre Notizie