Domenica, 05 Luglio, 2020

Ronaldo e l’aneddoto con Berlusconi: "Gli dicevamo di sì, ma poi…"

La vasectomia non ferma Ronaldo Ronaldo e l’aneddoto con Berlusconi: "Gli dicevamo di sì, ma poi…"
Iona Trifiletti | 14 Mag, 2019, 03:54

Ronaldo ora è un imprenditore, ha comprato infatti il 51% del Valladolid, club di ultima fascia della Liga spagnola. È così facile. Perché non segnate mai da calcio d'angolo? Noi di fronte a lui facevamo finta di ascoltare, dicevamo 'Ok faremo così'.

Ma il primo Ronaldo della storia del calcio ad essere giunto a livelli altissimi è il cosiddetto Fenomeno, l'ex centravanti brasiliano che negli anni '90 aveva sconvolto il mondo del pallone con giocate pazzesche ed un talento infinito.

" Quando giocavo 'Sir Alex', per distinguerlo all'altro Ronaldo (Cristiano), lo chiamava 'quello grasso'". Ci sono attivisti per molte cose. Se sei nero, se sei gay. "Ma non ricordo nessuno che mi abbia mai difeso per le critiche sul mio aspetto fisico". "Avevo paura di stare male di nuovo", ha detto Ronaldo, parlando della grande paura che lo accompagnò per diverso tempo. Dopo aver confermato la propria volontà di aver chiuso con la politica, Ronaldo rivela di essersi sottoposto a vasectomia ma di potere nel caso avere comunque degli eredi. "Ho fatto la vasectomia - ha concluso -, ma se la mia fidanzata vorrà avere dei figli ho congelato abbastanza sperma per fare una squadra di calcio".

Altre Notizie