Lunedi, 20 Mag, 2019

WhatsApp, la funzionalità 'Pagamenti' presto anche in Europa

WhatsApp recuperare i messaggi cancellati col nuovo trucco segreto è semplicissimo WhatsApp pagamenti digitali in Europa
Bortolo Musarra | 14 Mag, 2019, 08:38

Va tuttavia specificato che, per funzionare correttamente, l'app deve essere installata e configurata anche sullo smartphone del destinatario, non si potranno comunque inviare trilli a profusione consecutivamente e il destinatario non dovrà avere la chat aperta nel momento in cui invierete l'emoji.

Circa cento persone saranno assunte per testare una nuova funzione di pagamenti con WhatsApp, il che significa che il relativamente piccolo team di WhatsApp composto da 400 persone si espanderà di circa il 25%, secondo il FT. L'ingresso del player nel settore è confermato anche dal fatto che l'azienda si prepara ad assumere 100 nuovi impiegati, destinati espressamente a lavorare sulla funzionalità. Implementando questa caratteristica nella popolarissima app, che vanta oltre un miliardo di utenti attivi nel mondo, Menlo Park darebbe battaglia direttamente ai colossi di questo ambito come Visa e MasterCard. L'introduzione di una funzionalità di pagamento offre a Facebook un potenziale flusso di entrate. Proprio in quell'occasione il CEO aveva dichiarato che i pagamenti sono una delle aree in cui c'è più opportunità di semplificazione: "credo che possa essere facile inviare denaro a qualcuno allo stesso modo di come si invia una foto".

Facebook, che sta cercando di mostrare un diverso volto e strategia più centrati sulla privacy dopo le polemiche sulla privacy di quest'anno sta lavorando anche alla integrazione delle sue tre piattaforme di messaggistica: WhatsApp, ma anche Messenger di Facebook e in misura minore anche Instagram.

WhatsApp cercherà senza dubbio di sfruttare la disponibilità di talenti che esistono in città e la società ha detto che gli ingegneri senior del team fondatore di WhatsApp sono venuti a Londra alla fine del 2018 per assumere personale, secondo il FT. Come svelato dal Financial Times, il gruppo di Mark Zuckerberg aprirà presto una sede a Londra per sviluppare questa nuova funzione dei pagamenti digitali su WhatsApp, incentrata sulla sicurezza grazie alla crittografia end-to-end (già utilizzata per i messaggi).

Altre Notizie