Domenica, 22 Settembre, 2019

Conte: attenzione a sfidare a Ue sulla procedura d'infrazione

Giuseppe Conte e le nomine Ue suicidio politico chi vuole indicare come commissario italiano Di Maio: 'Vertice stasera, mi aspetto sì al salario minimo'
Quartilla Lauricella | 10 Giugno, 2019, 23:36

"Se viene aperta davvero, farà male all'Italia" e "rischiamo di andarcene tutti a casa".

Il vertice di stasera tra Giuseppe Conte e i due vicepremier "andrà bene se rimettiamo al centro della stanza i cittadini": a dirlo è il vicepremier Luigi Di Maio a Radio Cusano Campus. Non è tanto e solo questione di multa.

Per Salvini, il vertice di questa sera "sarà finalizzato a organizzare l'agenda di lavoro per i prossimi mesi e i prossimi anni che penso ci veda concordi con al centro il lavoro e la battaglia per diminuire il tasso di disoccupazione". "Con il risultato di compromettere la nostra sovranità in campo economico".

Poi Di Maio commenta la vittoria dei Cinquestelle al ballottaggio a Campobasso: "Sono contento perché Campobasso è una città che ha bisogno di rinascere, come tante città del Sud e del Nord, ma non ne faccio un trofeo".

Milano, 10 giu. (askanews) - "I risparmi degli italiani non corrono alcun rischio". "Lo dico agli alleati ma anche al Paese che produce e fatica ogni giorno: una procedura per debito eccessivo va evitata". Riguardo ai mini-Bot, nuovo terreno di scontro all'interno della compagine di governo, il premier sottolinea che la proposta della Lega presenta "molte crtiticità" anche tecniche, e non è mai stata portata all'esame di Palazzo Chigi. "Esporrebbe l'Italia a uno spread difficilmente controllabile; e a fibrillazioni dei mercati finanziari che, in caso di declassamento da parte delle agenzie internazionali di rating, renderebbero più difficile al governo collocare il nostro debito sui mercati", conclude Conte. Se la Lega aspira a capitalizzare un consenso politico in un sistema fondato sulla democrazia parlamentare come il nostro, non può che passare da elezioni politiche. "Insomma deve assumersi la responsabilità di chiedere nuove elezioni politiche e poi vincerle".

Altre Notizie