Среда, 24 Июля, 2019

British Airways multata per attacco hacker

Immagine di copertina British Airways multa
Quartilla Lauricella | 10 Июля, 2019, 17:56

Si tratta dell'1.5% delle entrate globali di British Airways per il 2017: secondo il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), le ammende possono arrivare fino al quattro per cento degli introiti annuali di un'azienda. Per la compagnia aerea ci saranno a disposizione quattro settimane per presentare il ricorso.

L'ufficio ha dichiarato che l'indagine ha portato a scoprire come l'incidente abbia coinvolto i dettagli dei clienti, tra cui login, carte di pagamento, nomi, indirizzi e informazioni sulla prenotazione dei viaggi, raccolte dopo che gli utenti sono stati dirottati su un sito fraudolento.

"I dati personali delle persone sono, appunto, personali", ha spiegato alla Bbc la direttrice Elizabeth Denham. È quanto ha deciso il Garante della privacy britannico nei confroti della compagnia di bandiera, la celebre British Airways che lo scorso settembre è stata "perforata" dagli hacker, i quali hanno sottratto al colosso dei cieli informazioni su 380mila profili.

Il CEO di British Airways, Alex Cruz, ha dichiarato che la compagnia aerea è stata "sorpresa e delusa" dalla sanzione.

"La legge è estremamente chiara: se vi affidano dati personali, voi li dovete conservare".

"Non abbiamo trovato alcuna prova di attività fraudolenta / fraudolenta sui conti legati al furto". Inoltre, BA dichiarò che avrebbe indennizzato tutti i clienti vittime di danni finanziari.

Il regolatore ha detto lunedì che la multa - equivalente all'1,5 per cento del fatturato annuale della compagnia aerea - è la più grande che abbia mai imposto.

La notizia è stata diffusa dalla stessa società, che ha annunciato di essere stata multata per 204 milioni di Euro (184 milioni di Sterline) per la mancata protezione dei dati personali ed aver violato la normativa del GDPR.

Altre Notizie