Martedì, 10 Dicembre, 2019

Corea del Nord, nuovo lancio di missili: aumenta la tensione

Corea del Nord, nuovo lancio di missili: aumenta la tensione Corea del Nord, nuovo lancio di missili: aumenta la tensione
Evandro Fare | 13 Agosto, 2019, 14:26

Dalla Corea del Nord, infatti, si continua a sparare missili sul Mar del Giappone, perlomeno stando a quanto riferito dall'agenzia di stampa di Seul, secondo la quale altri due missili non identificati sarebbero stati individuati nel tratto di cielo al largo dell'arcipelago nipponico. Tuttavia i tre incontri di Kim con Donald Trump non hanno fino ad oggi prodotto nulla di concreto, poiché a senso unico, ovvero con gli Usa che vorrebbero il cedimento della sola Corea del Nord. I missili hanno percorso una distanza di 400 chilometri, raggiungendo un altezza massima di 48 chilometri. I militari sudcoreani sottolineano come il lancio sia avvenuto nella città di Hamhung, nel nord-est, e di come "L'esercito stia monitorando la situazione nel caso di ulteriori lanci mentre mantiene una posizione di prontezza".

Inviando una lettera al presidente degli Stati Uniti Donald Trump questa settimana, il leader nordcoreano Kim Jong-un ha espresso il suo disappunto per gli esercizi militari congiunti, ha detto Trump venerdì. E' il quinto test condotto nelle ultime due settimane.

Analizzando il lancio missilistico del 25 luglio, Bruce W. Bennett, ricercatore della Difesa per Rand.org ha dichiarato a Epoch Times che il lancio dell'ultimo missile costituisce un tentativo di Pyongyang di fare pressione sulla Casa Bianca: "La Corea del Nord sta cercando di fare pressioni sugli Stati Uniti con questi lanci missilistici".

Seul e Washington hanno dato il via all'esercizio militare estivo lunedì, con la parte principale del "Combined Command Post Training" basato su computer che inizierà domenica e proseguirà per 10 giorni. Il leader americano, ciononostante, ha definito la lettera "molto positiva", auspicando che si vada verso un nuovo summit.

Altre Notizie