Mercoledì, 21 Agosto, 2019

Nasa sul Morandi: 7 mesi prima del crollo, oscillazioni di 9 centimetri

Io in volo per realizzare il sogno di mio figlio morto sotto il Morandi Genova, la rivelazione dei satelliti: il Ponte Morandi si muoveva dal 2015. I dettagli
Evandro Fare | 13 Agosto, 2019, 11:23

Il riscontro si è avuto grazie a scatti effettuati dal satellite radar Cosmo-SkyMed, che studiati hanno mostrato significativi spostamenti della struttura.

Questo il laconico commento di Carlo Terranova, il geologo del Ministero dell'ambiente e parte del gruppo che ha analizzato le immagini satellitari.

Secondo quanto risulta dagli studi del Jet Propulsion Laboratory di Pasadena inviato alla procura genovese, la struttura del viadotto Moranti iniziò a deformarsi in modo significativo dal 2015; deformazione che negli ultimi mesi di vita si è intensificata.

Nello studio si nota le oscillazioni verticali registrate all'altezza della pila 9 a partire da marzo 2017 e il loro continuo ampliamento da quella data in poi: sempre superiore ai 5 centimetri, arrivate a toccare i 10 centimetri fra gennaio e agosto 2018. Si attendono quindi sviluppi.

Altre Notizie