Вторник, 17 Сентября, 2019

Diagnosi di tumore errata all'ex cantante Marisa Sacchetto

Padova, tumore per l'ex cantante Sacchetto: errore? La denuncia Chemio per un tumore inesistente, l'ex cantante Marisa Sacchetto vittima di malasanità
Moreno Priola | 10 Сентября, 2019, 13:36

La Ulss 6 Euganea ha espresso "vicinanza umana alla signora Sacchetto" e fatto sapere che "collaborerà con l'autorità giudiziaria".

Un incubo durato due anni, da quando le è stato diagnosticato un tumore che scoperto essere inesistente dopo essersi sottoposta a sfiancanti cicli di chemioterapia.

Marisa Sacchetto divenne famosa grazie alle sue partecipazioni a Canzonissima, a Senza rete e al Festival di Sanremo. La 65enne, residente a Piove di Sacco, in provincia di Padova, sostiene che i medici la abbiano diagnosticato un tumore inesistente nel 2015, costringendola a un ciclo di chemioterapia e radioterapia che le avrebbe causato malesseri e uno stato di prostrazione fisica e psicologica.

Sacchetto, come riporta il Corriere del Veneto, ha mostrato a un medico l'esito di una biopsia fatta all'ospedale di Piove di Sacco e quest'ultimo, ritenendo che la prima diagnosi tumorale del 2015 fosse sbagliata, ha fatto analizzare i vetrini, dai cui risultati sarebbe emerso che non c'era nessun tumore. A quel punto ha deciso di passare per le vie legali e cercare giustizia.

Al momento però non c'è alcun indagato.

La protagonista di quello che potrebbe rivelarsi un caso di malasanità (il condizionale è d' obbligo in attesa dell'esito delle indagini) è Marisa Sacchetto, oggi 67enne. Si legge che l'azienda nutre il "massimo rispetto del lavoro dell'Autorità giudiziaria, alla quale l'Unità sociosanitaria locale ha da tempo fornito, per quanto di sua competenza, tutte le informazioni utili a chiarire lo svolgimento dei fatti. L'Ulss 6 esprime vicinanza umana alla signora Sacchetto e conferma la sua piena fiducia nell'attività degli inquirenti".

Altre Notizie