Вторник, 17 Сентября, 2019

Governo: al via dibattito al Senato - Politica

Conte in aula in aula per il voto di fiducia Conte Bis, alla prova su manovra e UE. Oggi fiducia alla Camera
Evandro Fare | 10 Сентября, 2019, 18:39

Con 343 sì Conte incassa la prima fiducia dopo una lunga giornata di scontri. Ci sono milioni di italiani che chiedono sicurezza. "Massima priorità dovranno assumere le politiche per la messa in sicurezza del territorio - ha detto Conte - per il contrasto al dissesto idrogelogico, e per l'accelerazione della ricostruzione delle aree terremotate, anche attraverso l'adozione di una normativa organica che consenta finalmente una volta per tutte di rendere più spedite le procedure, in particolare per la ricostruzione pubblica".

Stando alle previsioni, la maggioranza dovrebbe poter contare su 168 voti certi: 106 dal Movimento 5 Stelle (escluso Gianluigi Paragone), 50 del Pd (senza Matteo Richetti) 9 del gruppo Misto (De Petris, Laforgia, Errani, Grasso, Nencini, Buccarella, De Falco, De Bonis, Nugnes) e 3 delle Autonomie (Bressa, Casini, Laniece). I numeri per la maggioranza M5s-Pd-LeU in questo caso sono un po' più risicati, anche se i giallorossi restano comunque positivi.

Il governo Conte Bis debutta.

"Bene il Presidente Conte e la fiducia alla Camera". Salvini con la Lega, Meloni con Fratelli d'Italia e Toti, fresco scissionista da Forza Italia, si sono scambiati cenni d'intesa, abbracci e foto.

Tra i senatori a vita, Elena Cattaneo ha detto che voterà la fiducia. Facendo le somme, dunque, il governo potrebbe superare quota 170. Analizzandone la ricorrenza, nel 2018 alla Camera il termine più usato è stato "governo", mentre al Senato per il Conte II è stato "Paese". Conte ha iniziato questa mattina con un discorso, durato oltre 1 ora, con il programma del neo governo giallorosso. Nel pomeriggio, poi, durante la replica il premier ha cambiato completamente registro e con toni accesi ha attaccato chi lo ha fortemente criticato.

Il "Noi saremo fautori di un'apertura verso la Russia" (lo stesso Paese di cui Conte ha contestato duramente i rapporti della Lega di Salvini) è diventato: "L'azione di governo che oggi si avvia investirà su queste direttrici per realizzare al meglio tutte le enormi potenzialità che il nostro Paese esprime". Piero Farabollini. Secondo una nota dell'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Macerata firmata dal presidente Vittorio Lanciani sono, quindi, finiti gli alibi: "Non possono più rimpallarsi le colpe l'un l'altro".

Altre Notizie