Giovedi, 17 Ottobre, 2019

De Ligt: "Qualcuno dice che sono grasso? Sempre la solita storia"

De Ligt: Koeman difende De Ligt: "Ha bisogno di tempo, la scuola italiana è diversa"
Iona Trifiletti | 09 Ottobre, 2019, 12:44

Di seguito riportate le dichiarazioni del difensore della Juve. Il difensore guarda avanti e dimostra di avere le "spalle larghe": "Le critiche fanno parte del lavoro e della vita di ogni difensore, a volte prestazioni e giudizi dipendono da sottili equilibri, ovviamente avrei preferito non fare il fallo da rigore, la partita è stata una battaglia, ma alla fine abbiamo vinto ed è questo quello che conta".

"La lezione più importante che ho imparato finora alla Juventus è che devi avere fiducia in te stesso, nei tuoi mezzi senza guardare gli altri". All'inizio ho notato che ero molto preoccupato di non commettere errori. Non ho mai giocato così. Non ho mai giocato in quel modo e nelle prime settimane ero troppo concentrato su questo fatto. Matthijs De Ligt, difensore della Juventus, è intervenuto ai microfoni di Nu.nl dopo la vittoria contro l'Inter. Si sta ambientando alla Serie A, le idee di Sarri iniziano a entrargli in testa, ma contro l'Inter è stato bocciato da critica e tifosi. "Poi qualcosa potrebbe andare storto, ma poi sono certo che le cose andranno meglio di prima Da allora è iniziata la tendenza al rialzo".

PARTITE INTERNAZIONALI - "Ora sono diverso qui rispetto alla precedente partita internazionale. È andata diversamente. Ovviamente è bello che io giochi, ma sei immediatamente coinvolto nel progetto". "Dopo la partita con l'Estonia ho giocato bene in molte partite, quindi puoi concludere che ci sono più abituato, ma deve essere migliore". La Juventus aveva già due grandi difensori con Chiellini e Bonucci. "Comunque sono solo opinioni, io so autonomamente se sto facendo bene o male". "È una bella sfida per me".

Altre Notizie