Giovedi, 17 Ottobre, 2019

È morto Ginger Baker

E' morto Ginger Baker storico batterista dei Cream Rock and Roll News E’ morto Ginger Baker storico batterista dei Cream Bruno Santini06/10/20190 Comment0189
Calogero Calderone | 08 Ottobre, 2019, 16:21

La rivista Rolling Stone lo ha inserito al terzo posto nella lista dei 100 migliori batteristi di sempre, dietro ai soli John Bonham e Keith Moon. Un batterista folle e arrabbiato, come si autodefiniva ai tempi d'oro. Baker aveva 80 anni ed era ricoverato in un ospedale inglese. Dopo che la band si e' sciolta nel 1968, si e' unito a un altro gruppo mitico, i Blind Faith, insieme a Clapton e Steve Winwood, prima di fondare l'Air Force di Ginger Baker in 10 pezzi. In seguito ha vissuto in Nigeria, registrando con Fela Kuti, e ha aiutato Paul McCartheny a registrare l'album dei Wings "Band on the Run".

È morto oggi a Londra Ginger Baker. Il batterista aveva debuttato professionalmente col chitarrista jazz Diz Disley. Un esempio classico è la canzone Toad, che qui vi riproponiamo, da lui scritta e inserita nel primo album del trio nel 1966. Un trio che si basava su una concezione jazzistica, con tre star libere di lasciare spazio alla loro creatività e alla loro tecnica, con soluzioni musicali nuovissime per l'epoca.

Per gravi problemi al cuore, tre anni fa Baker era stato costretto ad annullare tutti i suoi impegni: "Questo vecchio batterista non farà più concerti, tutto cancellato".

Durante la prima metà degli anni Ottanta Baker lascò la scena musicale e si rifugiò in una fattoria in Toscana, vicino al paese di Larciano (Pistoia).

Tornando alla sua carriera, aveva fondato i Cream nel lontano 1966 insieme a Eric Clapton e Jack Bruce. Bulger, da fan, era andato con devozione a cercarlo nel ranch del Sud Africa dove si era ritirato.

Altre Notizie