Giovedi, 17 Ottobre, 2019

Sparatoria ad Halle, almeno due morti - Ticinonline

Germania, sparatoria in sinagoga: Germania, sparatoria davanti alla sinagoga di Halle: ci sono morti
Evandro Fare | 09 Ottobre, 2019, 15:37

Dopo le prime voci di fuga degli attentatori a bordo di una vettura, arriva la conferma dell'arresto di un uomo e le prime ricostruzioni più dettagliate. L'aggressore portava un "elmetto", e una "maschera" e ha sparato contro un negozio con un "mitra", spiega un testimone all'emittente tedesca di notizie N-Tv.

Un uomo (forse con dei complici) ha aperto il fuoco davanti alla sinagoga del quartiere Paulus, poi si è dato alla fuga.

Colpito un kebabbaro - Ad Halle lo sparatore ha esploso colpi contro un "doner", una tavola calda che offre fra l'altro panini di carne alla turca. È psicosi terrorismo, mentre la polizia ha già arrestato un sospetto. Anche la moglie è stata trasferita ferita in ospedale con un'ambulanza. Gli agenti hanno trovato diversi proiettili esplosi a terra.

Sparatoria ad Halle, nell'est della Germania. "A causa degli attuali eventi ad Halle, stiamo aumentando le misure di protezione per la sinagoga di Dresda e il cimitero ebraico", ha dichiarato il portavoce della polizia Thomas Geithner.

Non è probabilmente un caso che proprio oggi la polizia tedesca aveva effettuato raid in quattro stati alle prime ore di oggi fermando sei sospetti legati ad una serie di minacce di attentati dinamitardi rivolte a moschee, sedi di partiti e di media. Bersaglio degli inquirenti, sette individui considerati autori delle lettere minatorie sulla base delle quali sono partite le indagini, secondo quanto riferito dal ministro dell'Interno bavarese Joachim Herrmann.

Sono davvero frammentarie le notizie che arrivano dalla Germania, precisamente dalla Sassonia-Anhalt, uno degli Stati Federati a nord-est del Paese.

Altre Notizie