Domenica, 15 Dicembre, 2019

Insaziabile Hamilton: "Mercedes, stagione incredibile. Ma non ci sentiamo mai perfetti"

F1 | Mercedes Bottas davanti a tutti nelle libere “Il nuovo motore funziona bene” Formula 1 – Concluse le FP2 ad Abu Dhabi: Bottas, miglior tempo e crash! Hamilton precede le Ferrari ...
Iona Trifiletti | 02 Dicembre, 2019, 18:38

Dopo l'ottima prestazione nelle FP1, Valtteri Bottas si conferma il più veloce anche nelle FP2 di Abu Dhabi.

Il monegasco ha seguito in scia Hammer con soli 76 millesimi da recuperare, rendendosi tuttavia protagonista di un incontro ravvicinato con le barriere di protezione in curva 19: nel tratto più guidato la Rossa sembra avere qualche difficoltà di trazione, ma se per Charles ciò che è successo si è rivelato un niente di fatto... ciò non si può dire per il suo compagno di squadra. Potrebbe essere un 9,6 su 10. Da ricordare, però, che Bottas, avendo sostituito per la quarta volta la sua power unit, partirà in fondo alla griglia. Non siamo stati perfetti per tutto l'anno. Ci sono delle aree dove sicuramente possiamo perfezionarci.

La seconda manche inizia con l'uscita in pista di Alexander Albon e di Kevin Magnussen, che montano gomme medie, così come la Red Bull e la Mercedes, mentre la Ferrari nel primo stint è scesa in pista con le gomme soft.

In ogni caso, Bottas ha messo in riga Lewis Hamilton, che per questo weekend di gara ha voluto onorare la sua squadra utilizzando il numero 1 di Campione del Mondo sulla sua Mercedes. Alle sue spalle il compagno di scuderia Lewis Hamilton che precede la doppietta Ferrari con Leclerc davanti a Vettel. A chiudere la top ten le due Toro Rosso di Daniil Kvyat e Pierre Gasly. Il finlandese della Mercedes, che in mattinata era stato davanti a tutti con 1'36 " 957, si è ripetuto anche nella sessione pomeridiana, quella in cui le vetture gireranno nelle stesse condizioni che incontreranno sabato in qualifica e domenica in gara. Max Verstappen con la Red Bull, autore del secondo crono al mattino, scivola in quinta con un ritardo di cinque decimi e mezzo rispetto a Bottas.

Altre Notizie