Sabato, 06 Giugno, 2020

Skoda, le novità di Kamiq e Scala tra motori e allestimenti - Industria

KAMIQ il primo City SUV ŠKODARedazione Auto Scout24 · 06/11/2019 · Lo leggi in 5 minuti KAMIQ il primo City SUV ŠKODARedazione Auto Scout24 · 06/11/2019 · Lo leggi in 5 minuti
Quartilla Lauricella | 15 Dicembre, 2019, 13:56

Grazie alle tre bombole da 13,8 kg di, l'autonomia a gas naturale del primo City SUV Škoda arriva a circa 400 km.

Nel dettaglio, Skoda Kamiq 1.0 G-Tec 90 CV fa riferimento alla configurazione "Ambition" di accesso alla gamma (ricordiamo che la versione "entry level" 1.0 TSI Ambition 95 CV è in listino a partire da 20.370 euro: la differenza di prezzo nei confronti della nuova variante 1.0 G-Tec a metano è, dunque, di 2.220 euro).

L'offerta di Kamiq, il primo City SUV Škoda, è oggi ancora più ampia grazie all'introduzione a listino dell'efficiente motorizzazione 1.0 G-TEC, monovalente a metano, da 90 CV e 160 Nm. La berlina Scala è invece proposta nella versione Sport Monte Carlo che abbina estetica sportiva, grazie ai paraurti rivisti e ai cerchi specifici, e interni dedicati, con sedili ad alto contenimento e cuciture a contrasto. Saranno consegnate nel primo trimestre 2020. Skoda afferma che la Kamiq G-TEC è in grado di percorrere circa 400 chilometri con una spesa intorno ai 14 euro, prima di dover ricorrere ai 9 litri di benzina del serbatoio di emergenza. Grazie a ciò gode in Italia dell'esenzione parziale (75% di sconto) o totale del bollo auto a seconda delle regioni. A completare la vocazione sportiva sono la pedaliera in metallo, il cielo dell'abitacolo nero e i tappetini dal disegno specifico.Oltre ad un ricca dotazione di sicurezza attiva, la Scala Sport Monte Carlo dispone di serie della connettività smartphone Android Auto e Apple CarPlay, oltre a gruppi ottici anteriori full LED, vetri posteriori oscurati, tetto panoramico in cristallo, lunotto esteso con spoiler in colore nero e assetto sportivo ribassato di 15 mm con sospensioni regolabili elettronicamente. Nere sono anche le calotte degli specchietti retrovisori e le minigonne laterali. All'interno, Scala Sport Monte Carlo sfoggia sedili specifici con appoggiatesta integrato e selleria dedicata.

Skoda Scala Sport Monte Carlo è diretta erede della "stirpe" di Mlada Boleslav che porta in dote i galloni dell'esperienza Skoda nel motorsport: la famiglia delle versioni "Monte Carlo" culminò nel 2011 con l'arrivo sul mercato della serie speciale Skoda Fabia Monte Carlo: una connotazione simpaticamente sportiva che celebrava i 110 anni dalla creazione della Divisione sportiva di Skoda, cui fece seguito, nel 2017, la serie speciale Fabia R5 Edition. Nell'abitacolo spazio al volante in pelle traforata arricchito da cuciture rosse a contrasto, presenti anche sulle cuffie della leva del cambio e del freno a mano. A bordo c'è anche l'illuminazione d'ambiente a LED che colora, in rosso o in bianco, consolle centrale e portiere anteriori. Riguardo all'equipaggiamento di sistemi ADAS di ausilio attivo alla guida, Skoda Scala Sport Monte Carlo offre, di serie, il dispositivo di frenata autonoma d'emergenza AEB con funzione City e riconoscimento pedoni e ciclisti, il Lane Assistant ed il radar ACC, attivo fino a 210 km/h.

Altre Notizie