Venerdì, 28 Febbraio, 2020

Andrea Iannone, caso doping: rischia 4 anni di sospensione

Andrea Iannone ai box della Aprilia Andrea Iannone ai box della Aprilia
Iona Trifiletti | 22 Gennaio, 2020, 11:25

Al netto di quale sarà la risposta che solamente i giudici potranno professare nelle opportune sedi, va detto che molto si puntava sui prossimi test di Sepang e che solamente con un pilota come Iannone si sarebbero avute delle risposte in grado di far capire la giusta strada da intraprendere in Aprilia.

Il pilota della Superbike, Lorenzo Savadori, il cui accordo con il team Pedercini Kawasaki in SBK per il 2020 sembra essere fallito a causa degli sponsor, ora è pronto a guidare una Aprilia dello scorso anno ai test di Sepang; per aumentare la raccolta dei dati di Aprilia, mentre si prepara il debutto della nuova e radicalmente rivista moto 2020.

Il destino di Andrea Iannone (e Aprilia) passa per il 4 febbraio, quando prenderà il via lo shakedown MotoGP.

Apprezziamo la tempistica della FIM che ha compreso l'importanza della situazione, fissando una data saggia - le parole di De Rensis come riportate dal puntuale Massimo Brizzi per Gazzetta dello Sport. In caso di assoluzione (la difesa punta sui minimi valori emersi e sulla contaminazione alimentare da carne, 1150 nanogrammi per millilitro di urina, ndr) il pilota potrebbe addirittura partecipare ai test di Sepang, in programma dal 7 al 9 febbraio. La Corte Disciplinare della Fim può riservarsi fino a 45 giorni di tempo per decidere.

Il caso di doping del pilota italiano però ha compromesso i piani di sviluppo della casa di Noale e, forse, anche il proseguo di questo matrimonio.

Rivederlo subito in pista è un'opzione difficile ma non impossibile, a patto che il verdetto sia favorevole al nostro Andrea Iannone. Anche l'avvocato di Iannone, che sarà presente all'udienza insieme al consulente scelto dalla difesa, il prof. Ma sarà lo stesso pilota a doverlo dimostrare: i suoi testimoni e le sue prove dovranno essere dichiarati entro il 31 gennaio, poi si andrà in aula per ascoltare la loro versione.

La scorsa settimana, l'ex campione di MotoGP e ambasciatore del marchio Aprilia, Max Biaggi, era stato collegato ad una possibile presenza al test di Sepang.

Altre Notizie