Venerdì, 28 Febbraio, 2020

Peste suina, maxi sequestro carne cinese

Peste suina sequestrate 10 tonnellate di carne cinese a Padova Peste suina, sequestrate 10 tonnellate di carne cines
Evandro Fare | 22 Gennaio, 2020, 15:27

Allarme a Padova per un maxi sequestro di quasi 10 tonnellate di carne di maiale provenienti dalla Cina e sospettate di essere contaminate dalla peste suina. La notizia arriva negli stessi giorni in cui l'Oms ha alzato il livello di allerta per il misterioso virus cinese. La peste suina si è diffusa velocemente dal 2018 e molti paesi europei hanno già adottato delle misure per contrastare e limitare l'importazione di carni provenienti dalle zone più a rischio.

Gli operatori sanitari hanno pertanto deciso di procedere immediatamente alla distruzione della carne tramite incenerimento saltando così l'analisi precauzionale volta a stabilirne l'eventuale contaminazione. Le Fiamme Gialle sono intervenute mentre un camion proveniente dall'Olanda stava scaricando 9.420 kg di carne suina di origine cinese, sbarcata a Rotterdam e importata illegalmente nell'UE, in violazione delle norme doganali e sanitarie. Contestualmente alle sanzioni sulla carne è stato anche posto sequestro anche il magazzino dove quest'ultima veniva stoccata, a causa di gravi e reiterate irregolarità. Hanno collaborato infatti la Guardia di Finanza di Padova, il Servizio Veterinario ed i sanitari dell'Ulss 6 Euganea.

A presiedere la conferenza sarà il procuratore della città veneta Antonino Cappelleri. Si ricordi che la peste suina è una patologia virale dei suini a elevata contagiosità, con il virus che è abbastanza resistente alle basse temperature e si può rinvenire, inoltre, nelle carni affumicate, nei prosciutti e nei salumi, anche diversi mesi dopo la loro produzione.

Altre Notizie